martedì 8 maggio 2012

VACCINAZIONI. 100 anni di frode medica e di miti


via Byline

"Ho un figlio non vaccinato che non si è mai ammalato. raffreddori, febbricole, solo radi e lievi"
Testimonianze come queste sono presenti a iosa sulla rete e argomentazioni scientifiche in merito, reperibili dappertutto sulla rete, ad esempio sul sito http://www.informasalus.it/it/articoli/vaccinazioni/ del bravo dott. Gava. Informatevi. vaccinare non è un obbligo coatto e l'obiezione è possibile e facile, basta una letterina all'ASUR dopo la convocazione.
Salvaguardate la salute dei vostri figli.
"Il bambino vaccinato è un bambino contaminato" - Kalmar
"Vaccinare, è sostituire un'immunità naturale con un'immunità artificiale" - Simone Delarue


Il VAIOLO e la sua "eradicazione"
Vaccino per il Vaiolo + Epidemie + Dati ISTAT

"Nella storia, la maggior diminuzione della morbilità e mortalità causate dalle malattie infettive non è stata merito dei moderni antibiotici o dei vaccini, ma dall'introduzione dell'acqua pulita e delle fognature".

Quello che è possibile trarre dall'ammissione della stessa OMS è che ora che non esiste più alcun interesse economico che giustifichi il vaccino antivaioloso, si trova liberamente scritto che è un vaccino non etico perchè pericoloso sia per chi lo riceve che chi gli sta accanto, mentre una volta, quando il vaccino veniva usato, tutto questo non solo non veniva scritto, ma non era né pensabile né ammissibile.
Tanto più che, come abbiamo visto, la capacità del vaccino di rendere immune alla malattia è pesantemente in discussione. Come ulteriore prova in tal senso è utile ricordare il caso di Janet Parker. Janet era un fotografa medica del dipartimento di anatomia della University of Birmingham Medical School, e per sbaglio venne a contatto con il virus del vaiolo che veniva utilizzato a scopo di ricerca in un laboratorio. Nonostante fosse stata vaccinata contro il vaiolo nel 1966, l'11 Agosto 1978 si ammalò di quella malattia e morì in ospedale, un mese dopo.
Il professor Koch, in una radiotrasmissione del 1922 a Stoccarda, disse:
"L'antivaiolosa ha avuto effetti indesiderati notevoli ed oggi ci si può solo rammaricare del fatto che la sua obbligatorietà sia stata abolita così tardi. Con un po' più di coraggio avremmo potuto agire in tal senso molto prima".
D'altra parte, quanto sia difficile per un medico andare contro quello che oggi si dice sui vaccini lo si può dedurre da quanto un autore tedesco ha scritto in un suo libro di malattie infettive pediatriche del 1993:
"Ogni medico e anche ogni studente di medicina che sia di opione diversa su questioni decisive che riguardano i vaccini deve essere cosciente che, nei confronti dei suoi colleghi, se sarà disposto a dichiarare pubblicamente le proprie opinioni, sarà un emarginato che diffama la Scienza".
Affermazioni come questa aiutano forse il progresso scientifico?
La presunzione di sapere già tutto su di un certo argomento, il credere di possedere la verità assoluta ed il cercare di bloccare ogni opinione diversa servendosi dell'intimidazione è un atteggiamento scientifico?
La risposta è certamente no.
Ma purtroppo in casi simili la scienza entra in conflitto con gli interessi commerciali delle grosse corporation industriali che controllano anche il modo in cui viene diffusa l'informazione tramite i professionisti delle PR che manipolano abilmente l'opinione pubblica per servire gli interessi del cliente, in questo caso le grandi industrie farmaceutiche. Ecco perchè si rende necessario imparare a recuperare le informazioni in modo diverso, andandole a cercare in modo attivo invece di accontentarsi di quello che ci viene propinato, per essere in grado di fare delle scelte più sagge e non guidate dalla paura o dall'ignoranza.

21 Nov 2010
Si sa però che alla fine di quel secolo i morti per vaiolo colpivano nella stessa proporzione sia i vaccinati che i non vaccinati. Inoltre la vaccinazione di massa non evitò le epidemie che si ebbero negli anni 1901-05, 1910-12, ...
01 Dic 2009
Secondo il verbale di questa riunione: "Una mozione fu decisa e raccomandata durante la Commissione sulla Salute: dichiarare un'epidemia di vaiolo in città (le indagini successive hanno rivelato che non vi fu alcun segno di ...
10 Apr 2010
Nonostante questi fatti, a vaccinazione contro il vaiolo continua e l'OMS lanciò nel 1966, una campagna mondiale che durò 10 anni e fu abbandonata a causa della sua inefficacia. 2. L'evidente INUTILITÀ' di certi vaccini, ...
27 Nov 2009
Un precedente nel Quebec sulla vaccinazione forzata, un articolo del New York Times del 1885 sulla vaccinazione contro il vaiolo, imposta agli abitanti di Montreal. Ecco l'organismo più serio e documentato sulle analisi dei ...
28 Feb 2010
3 grandi aziende farmaceutiche hanno annunciato che hanno preso accordi per l'esclusività di fabbricazione di vaccini contro l'influenza, scommettendo su uno dei settori fra i più brillanti, ma i più rischiosi dell'industria ...
13 Set 2009
La grande illusione. Clic sulle immagini per ingrandire. Dopo lo scandalo della Mucca Pazza, il sangue contaminato, gli ormoni della crescita, ecc... è tempo di far scoppiare uno dei più grandi scandali della storia della ...
COME DISTRUGGERE il Vs. SISTEMA IMMUNITARIO in modo "SCIENTIFICO"
IMPORTANTE: questo pdf: http://www.dipmat.unipg.it/~mamone/sci-dem/nuocontri_1/debernardi.pdf
Articolo originale di TUTTOUNO. Non è consentito ripubblicare, anche solo in parte, questo articolo senza il consenso del suo autore. I contenuti sono distribuiti sotto licenza Creative Commons.

Sent from my iPad