Seravezza: cavalcando l’onda vegan!

… e poi non ti sembra vero che in un piccolo paese come quello di Seravezza un vegan si possa sentire a casa: quando piccoli gesti significano tanto!

Un posto dove la parola vegan non é desueta ne sconosciuta, un posto dove si affiancano tradizioni popolari onnivore a nuove culture come quella vegan: cosi che sono stata accolta a Seravezza, piccolo comune della Versilia dove oggi a mesi di distanza si ha la possibilità di vivere sulla propria pelle l’effetto post VeganFest: ovvero che la festa vegan per eccellenza continua!

A chi come me ha mancato l’appuntamento VeganFest, posso dire questo: é un evento che ti cambia! Ti cambia solo a sentirne parlare, attraverso le immagini ed i video reportage riesci a percepire la magia e l’importanza dell’evento ma non potresti mai immaginare che mesi dopo, andando casualmente, alla festa della birra del paese trovi il Bonci che con la sua gastronomia ha un menù vegano parallelo

e che ogni domenica propone sempre un’alternativa vegan…!

 lasagne vegan

 sformati di verdure vegan

 affettati vegan

 insalata di riso vegan

 muscolo di grano

E se un sabato sera volessimo mangiare una pizza, possibilmente vegan e ben condita?
Tutti alla pizzeria Il Nuraghe!

 calzone vegan

 fagottone vegan

 e per chiudere in bellezza un saccotto al cioccolato!

Quanti di voi, possono la domenica mattina, dopo una rilassante passeggiata, decidere di fermarsi al bar a fare colazione con cornetto e cappuccino senza dover stare a spiegare che siete vegan che vorreste una colazione cruelty-free?

Alla Caffetteria “La Parigina
 ti accolgono con un grande sorriso… e hai davvero l’imbarazzo della scelta:

 non solo cornetto alla marmellata…

…ma anche fiordifrolle alla marmellata ….

… passando per i biscotti vegan alle mandorle

con una capatina verso lo strudel…

 fino ad arrivare alla Sacher vegan (che per dovere di cronaca devo dire che oltre ad essere già bella che prenotata, é super richiesta!!!): della serie che davvero il buongiorno si vede dal mattino…!

Io e Renata Balducci sotto lo sguardo attento di Sauro Martella abbiamo optato per un’italianissima vegan colazione a base di cornetto vegan con marmellata e cappuccino vegan con latte di soia (eh si perche’ puoi anche l’alternativa con latte di riso!): perchè é proprio nelle piccole cose semplici quotidiane che si ritrova la propria dimensione ed in questo Seravezza rappresenta un vero e proprio esempio di convivenza curiosa ed attenta al mondo Vegan.

continua su http://goo.gl/TcPkk

Post più popolari