venerdì 19 aprile 2013

Haribol RAMA NAVAMI Tridandisvami Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Maharaja Il Giorno dell' Apparizione di Sri Rama Penang, Malesia: 18 aprile 2005 Dobbiamo essere esclusivi verso Sri Krishna, e per nessun altro. Avete capito? Perché allora adoriamo il Signore Ramacandra? Qualcuno potrebbe dire: "Allora non è devozione esclusiva." Ma questo non è il punto. Sri Krishna è Akhila-rasamrta-sindhu. Egli è colui che gioisce di tutti i rasa: dasya (servitù), sakhya (amicizia), vatsalya (l'affetto dei genitori), madhurya (amore coniugale); Egli gusta anche l'aisvarya-mayi prema seva (servizio in timore e reverenza, con l'idea che Krishna è Dio) e il madhurya-mayi prema-seva (servizio caratterizzato dall' amore spontaneo, pensando a Krishna come un comune ragazzo). Egli è colui che gode di ogni cosa. A volte, per poter gustare la maryada-mayi rasa-bhakti (la devozione caratterizzata da timore e reverenza), Sri Krishna si presenta con la forma di Sri Rama, e Radhika appare come Sri Sita-devi. Pertanto, Radha-Krishna e Rama-Sita non sono diversi. Se adorate il Signore Rama, si adora anche il Signore Krishna. A volte Krishna vuole gustare il vibhatsa-rasa, (rasa della battaglia) uccidendo il demone Hiranyakasipu per proteggere il suo devoto Prahlada. Così, anche Sri Nrismhadeva è il Signore Krishna. Srila Jayadeva Gosvami ha cantato nel suo kirtana: Kesava dhrta-Mina-sarira "O Kesava! O Tu che assumi la forma di un pesce!" Kesava dhrta-Kurma-Sarira "O Kesava! O Tu che assumi la forma di una tartaruga!" Kesava dhrta-Sukara-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma di un cinghiale!" Kesava dhrta-Narahari-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma di metà uomo e metà leone!" Kesava dhrta-Vamana-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma meravigliosa di un brahmana nano!" Kesava dhrta-Bhrgupati-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma di Parasurama!" Kesava dhrta-Rama-Sarira "O Kesava! O tu che assumi la forma di Sri Ramacandra!" Kesava dhrta-Haladhara-rupa "O Kesava! O tu che assumi la forma di Balarama!" Kesava dhrta-Buddha-Sarira "O Kesava! O Tu che assumi la forma di Buddha! Kesava dhrta-Kalki-sarira jaya jagadisa lepre "O Kesava! O Tu che assumi la forma di Kalki! O Signore dell'universo! Tutte le glorie a Te! Così, Krishna appare in molte forme diverse. A Vraja, Krsna gusta il santa-rasa, dasya-rasa, sakhya, vatsalya e madhurya-rasa. Nel madhurya-rasa ci sono 360 sentimenti principali. Le gopi non possiedono lo stesso sentimento. Questi 360 tipi di sakhi non sono altro che le manifestazioni del corpo (Kaya-vyuha) di Radhika. Ognuno dei sentimenti di Radhika personifica una sakhi, e Sri Krishna gioisce di tutte loro. Per adempiere a uno dei suoi desideri, Krishna prende la forma del Signore Rama, e Radhika assume la forma di Sita-devi. Così, quando noi adoriamo il Signore Rama non dobbiamo pensare che non siamo esclusivi nell'adorazione di Sri Sri Radha e Krishna. Con la forma di Sri Rama, Krishna ha reso i Suoi passatempi molto strazianti, e chiunque li ascolti inizierà a piangere. Quando il Signore Rama apparve, le Sue tre manifestazioni erano con Lui: Bharata, Laksmana e Satrughna. Essi non sono diversi da Lui. Per mostrare come servire Se stesso, Rama è venuto con la forma di Bharata, Satrughna e Laksmana. Il padre di Rama, Maharaja Dasaratha, sposò più di mille regine, ma solo 360 erano le più importanti; tuttavia non aveva avuto figli. In qualche modo, con l'aiuto di Srnga Rsi, compì una cerimonia del fuoco volta ad avere figli, e in questo modo nacquero quattro figli. Prima di questo avvenimento, Maharaja Dasaratha un giorno andò a caccia, e quella sera si recò alla vicina casa del suo amico Kaikeya Maharaja. Re Kaikeya aveva una figlia di nome Kaikeyi. Maharaja Kaikeya disse a sua figlia: "Dovresti prenderti cura del prasadam di Maharaja Dasaratha e di tutto ciò che gli serve." Kaikeyi lo servì talmente accuratamente che Maharaja Dasaratha rimase molto soddisfatto del suo servizio, e rimase attratto dalla sua bellezza e dalle sue qualità. Il mattino seguente, prima di tornare ad Ayodhya, Dasaratha disse al re: "Voglio qualcosa. Per favore dammi una donazione". Kaikeya Maharaja chiese: "Che donazione desideri?" Dasaratha Maharaja rispose: "Io voglio tua figlia. Lei è molto qualificata, e voglio sposarla". Re Kaikeya si mise a ridere. Rifiutò la proposta di Maharaja Dasaratha, dicendo :"Non posso darti mia figlia'' Maharaja Dasaratha ribattè: "Perché?" Re Kaikeya rispose: "Tu hai così tante regine! Io voglio che mia figlia sposi solo quella persona il cui figlio sarà il Re. Se vuoi sposarla, dovrai promettere che il figlio nato dal suo grembo diventerà Re. Solo allora te la darò in sposa ". Ora Maharaja Dasaratha si mise a ridere. Egli disse: "Non ho nessun bambino. Se tua figlia può darmi un figlio sarò molto fortunato, e lui sarà automaticamente il re." Così, Kaikeyi sposò Maharaja Dasaratha. Per fortuna, dal potere che scaturì dalla cerimonia del fuoco, Maharaja Dasaratha ben presto ebbe quattro figli. Prima nacque Sri Rama dalla madre Kausalya, poi Bharata dal grembo di Kaikeyi, e poi Laksmana e Satrughna da Sumitra. Nella cultura indiana si dice che solo il figlio maggiore sarà il Re. Maharaja Dasaratha si trovava in un dilemma per quanto riguarda cosa fare. Quando furono abbastanza grandi, Rama ei suoi fratelli andarono alla scuola di Vasista Muni. Impararono tutto ciò che serviva, e poi tornarono a casa del padre. Un giorno il Signore Rama stava giocando sulle ginocchia di Madre Kaikeyi. Kaikeyi Lo amava più di quanto amasse suo figlio Bharata. Rama giocava sempre con Kaikeyi, più di quanto non abbia giocato con Sua madre Kausalya. Quel giorno il Signore Ramacandra disse a Kaikeyi: "Madre, voglio un dono da te". Kaikeyi chiese: ''Che dono vuoi?'' Il Signore Rama rispose: "Se te lo chiedo, dovrai concedermelo. Lo prometti?" Kaikeyi promise e disse, "Potrei anche dare la vita per Te." Il Signore Rama rispose: "Io non voglio la tua vita, voglio che tu dica a Maharaja Dasaratha che tuo figlio Bharata diventi il Re. Ed io, Rama, dovrò essere mandato in esilio nella foresta." Kaikeyi disse: "Oh, non posso farlo." Il Signore Rama rispose: "Lo avevi promesso! Se non ti soddisfa la mia richiesta, tutto sarà rovinato. Ti sto dicendo qualcosa di molto confidenziale. Io sono la Persona Suprema. Tutti gli esseri celesti, come Brahma e Sankara, Mi hanno pregato di apparire e uccidere i demoni come Ravana e altri. Questi demoni sono il peso della Terra, e la loro distruzione non può essere compiuta da nessuno tranne Me. " Kaikeyi poi cominciò a piangere e disse al Signore Rama, "Se posso dare la mia vita per Te, io farò questo per Te". Per questo motivo Kaikeyi chiese due benedizioni a Maharaja Dasaratha. [Domanda:] Così Kaikeyi è l'eroina del Ramayana? [Srila Narayana Maharaja:] Sì, secondo la mia opinione. Dopo il discorso, Srila Narayana Maharaja e i devoti fanno l'abhiseka di Sri Ramacandra. Gaura premanande! Di Seguito l'immagine della NASA che fotografa dal satellite il ponte costruito da Rama e dai Suoi associati. Il Rama-setu (ponte di Rama), collega l'India all'isola di Lanka dove viveva il demone Ravana che aveva rapito Sita devi. http://abcloud.org/statusnet/url/343

Haribol RAMA NAVAMI Tridandisvami Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Maharaja Il Giorno dell' Apparizione di Sri Rama Penang, Malesia: 18 aprile 2005 Dobbiamo essere esclusivi verso Sri Krishna, e per nessun altro. Avete capito? Perché allora adoriamo il Signore Ramacandra? Qualcuno potrebbe dire: "Allora non è devozione esclusiva." Ma questo non è il punto. Sri Krishna è Akhila-rasamrta-sindhu. Egli è colui che gioisce di tutti i rasa: dasya (servitù), sakhya (amicizia), vatsalya (l'affetto dei genitori), madhurya (amore coniugale); Egli gusta anche l'aisvarya-mayi prema seva (servizio in timore e reverenza, con l'idea che Krishna è Dio) e il madhurya-mayi prema-seva (servizio caratterizzato dall' amore spontaneo, pensando a Krishna come un comune ragazzo). Egli è colui che gode di ogni cosa. A volte, per poter gustare la maryada-mayi rasa-bhakti (la devozione caratterizzata da timore e reverenza), Sri Krishna si presenta con la forma di Sri Rama, e Radhika appare come Sri Sita-devi. Pertanto, Radha-Krishna e Rama-Sita non sono diversi. Se adorate il Signore Rama, si adora anche il Signore Krishna. A volte Krishna vuole gustare il vibhatsa-rasa, (rasa della battaglia) uccidendo il demone Hiranyakasipu per proteggere il suo devoto Prahlada. Così, anche Sri Nrismhadeva è il Signore Krishna. Srila Jayadeva Gosvami ha cantato nel suo kirtana: Kesava dhrta-Mina-sarira "O Kesava! O Tu che assumi la forma di un pesce!" Kesava dhrta-Kurma-Sarira "O Kesava! O Tu che assumi la forma di una tartaruga!" Kesava dhrta-Sukara-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma di un cinghiale!" Kesava dhrta-Narahari-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma di metà uomo e metà leone!" Kesava dhrta-Vamana-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma meravigliosa di un brahmana nano!" Kesava dhrta-Bhrgupati-rupa "O Kesava! O Tu che assumi la forma di Parasurama!" Kesava dhrta-Rama-Sarira "O Kesava! O tu che assumi la forma di Sri Ramacandra!" Kesava dhrta-Haladhara-rupa "O Kesava! O tu che assumi la forma di Balarama!" Kesava dhrta-Buddha-Sarira "O Kesava! O Tu che assumi la forma di Buddha! Kesava dhrta-Kalki-sarira jaya jagadisa lepre "O Kesava! O Tu che assumi la forma di Kalki! O Signore dell'universo! Tutte le glorie a Te! Così, Krishna appare in molte forme diverse. A Vraja, Krsna gusta il santa-rasa, dasya-rasa, sakhya, vatsalya e madhurya-rasa. Nel madhurya-rasa ci sono 360 sentimenti principali. Le gopi non possiedono lo stesso sentimento. Questi 360 tipi di sakhi non sono altro che le manifestazioni del corpo (Kaya-vyuha) di Radhika. Ognuno dei sentimenti di Radhika personifica una sakhi, e Sri Krishna gioisce di tutte loro. Per adempiere a uno dei suoi desideri, Krishna prende la forma del Signore Rama, e Radhika assume la forma di Sita-devi. Così, quando noi adoriamo il Signore Rama non dobbiamo pensare che non siamo esclusivi nell'adorazione di Sri Sri Radha e Krishna. Con la forma di Sri Rama, Krishna ha reso i Suoi passatempi molto strazianti, e chiunque li ascolti inizierà a piangere. Quando il Signore Rama apparve, le Sue tre manifestazioni erano con Lui: Bharata, Laksmana e Satrughna. Essi non sono diversi da Lui. Per mostrare come servire Se stesso, Rama è venuto con la forma di Bharata, Satrughna e Laksmana. Il padre di Rama, Maharaja Dasaratha, sposò più di mille regine, ma solo 360 erano le più importanti; tuttavia non aveva avuto figli. In qualche modo, con l'aiuto di Srnga Rsi, compì una cerimonia del fuoco volta ad avere figli, e in questo modo nacquero quattro figli. Prima di questo avvenimento, Maharaja Dasaratha un giorno andò a caccia, e quella sera si recò alla vicina casa del suo amico Kaikeya Maharaja. Re Kaikeya aveva una figlia di nome Kaikeyi. Maharaja Kaikeya disse a sua figlia: "Dovresti prenderti cura del prasadam di Maharaja Dasaratha e di tutto ciò che gli serve." Kaikeyi lo servì talmente accuratamente che Maharaja Dasaratha rimase molto soddisfatto del suo servizio, e rimase attratto dalla sua bellezza e dalle sue qualità. Il mattino seguente, prima di tornare ad Ayodhya, Dasaratha disse al re: "Voglio qualcosa. Per favore dammi una donazione". Kaikeya Maharaja chiese: "Che donazione desideri?" Dasaratha Maharaja rispose: "Io voglio tua figlia. Lei è molto qualificata, e voglio sposarla". Re Kaikeya si mise a ridere. Rifiutò la proposta di Maharaja Dasaratha, dicendo :"Non posso darti mia figlia'' Maharaja Dasaratha ribattè: "Perché?" Re Kaikeya rispose: "Tu hai così tante regine! Io voglio che mia figlia sposi solo quella persona il cui figlio sarà il Re. Se vuoi sposarla, dovrai promettere che il figlio nato dal suo grembo diventerà Re. Solo allora te la darò in sposa ". Ora Maharaja Dasaratha si mise a ridere. Egli disse: "Non ho nessun bambino. Se tua figlia può darmi un figlio sarò molto fortunato, e lui sarà automaticamente il re." Così, Kaikeyi sposò Maharaja Dasaratha. Per fortuna, dal potere che scaturì dalla cerimonia del fuoco, Maharaja Dasaratha ben presto ebbe quattro figli. Prima nacque Sri Rama dalla madre Kausalya, poi Bharata dal grembo di Kaikeyi, e poi Laksmana e Satrughna da Sumitra. Nella cultura indiana si dice che solo il figlio maggiore sarà il Re. Maharaja Dasaratha si trovava in un dilemma per quanto riguarda cosa fare. Quando furono abbastanza grandi, Rama ei suoi fratelli andarono alla scuola di Vasista Muni. Impararono tutto ciò che serviva, e poi tornarono a casa del padre. Un giorno il Signore Rama stava giocando sulle ginocchia di Madre Kaikeyi. Kaikeyi Lo amava più di quanto amasse suo figlio Bharata. Rama giocava sempre con Kaikeyi, più di quanto non abbia giocato con Sua madre Kausalya. Quel giorno il Signore Ramacandra disse a Kaikeyi: "Madre, voglio un dono da te". Kaikeyi chiese: ''Che dono vuoi?'' Il Signore Rama rispose: "Se te lo chiedo, dovrai concedermelo. Lo prometti?" Kaikeyi promise e disse, "Potrei anche dare la vita per Te." Il Signore Rama rispose: "Io non voglio la tua vita, voglio che tu dica a Maharaja Dasaratha che tuo figlio Bharata diventi il Re. Ed io, Rama, dovrò essere mandato in esilio nella foresta." Kaikeyi disse: "Oh, non posso farlo." Il Signore Rama rispose: "Lo avevi promesso! Se non ti soddisfa la mia richiesta, tutto sarà rovinato. Ti sto dicendo qualcosa di molto confidenziale. Io sono la Persona Suprema. Tutti gli esseri celesti, come Brahma e Sankara, Mi hanno pregato di apparire e uccidere i demoni come Ravana e altri. Questi demoni sono il peso della Terra, e la loro distruzione non può essere compiuta da nessuno tranne Me. " Kaikeyi poi cominciò a piangere e disse al Signore Rama, "Se posso dare la mia vita per Te, io farò questo per Te". Per questo motivo Kaikeyi chiese due benedizioni a Maharaja Dasaratha. [Domanda:] Così Kaikeyi è l'eroina del Ramayana? [Srila Narayana Maharaja:] Sì, secondo la mia opinione. Dopo il discorso, Srila Narayana Maharaja e i devoti fanno l'abhiseka di Sri Ramacandra. Gaura premanande! Di Seguito l'immagine della NASA che fotografa dal satellite il ponte costruito da Rama e dai Suoi associati. Il Rama-setu (ponte di Rama), collega l'India all'isola di Lanka dove viveva il demone Ravana che aveva rapito Sita devi. http://abcloud.org/statusnet/url/343



via admin e amici http://abcloud.org/statusnet/notice/392