In realtà, la malattia non è causata dai virus o dai batteri, crudeli microscopici mostri di origine esterna che invadono il corpo come un'armata di piccoli diavoli. Questi virus e batteri sono tutt'intorno a noi e all'interno dei nostri corpi in tutti i momenti, perché allora si è vittime e ci si ammala solo alcune volte non altre, e perché certe persone rimangono contagiate e altre no? La risposta è semplice: tutte le malattie partono dall'interno del nostro corpo e della nostra mente, procurate dal pensare in modo errato, da cattive abitudini di vita e alimentari. Se si vivesse in modo naturale, in accordo con le leggi di armonia dell'Universo, non ci si ammalerebbe nella mente e nel corpo. È solo quando si disobbedisce a queste Leggi Naturali Universali che scaturisce la malattia, un segnale d'allarme per noi, per recuperare l'armonia perduta con la Natura. Quando il corpo è pieno di veleni e residui in putrefazione, diviene debole e incapace di resistere all'attacco di batteri e virus, e varie malattie compaiono. Perciò la causa prima di tutti i malanni non è la presenza di agenti esterni come batteri o virus, ma le impurità nel corpo causate da una inadatta digestione ed eliminazione. (tratto da ”Alimentazione Naturale” Avadhutika Anandamitra Acarya.) “I vostri cibi saranno i vostri rimedi e i vostri rimedi saranno i vostri cibi.” (Ippocrate, il padre della medicina.) È di Vitale importanza imparare ad ascoltare il nostro corpo piuttosto che la gola, a scegliere con il cuore, a cucinare con amore, a nutrirci con la giusta quantità e qualità, con tranquillità, gratitudine e gioia. Principi di Alimentazione Naturale Appena svegli è utile, soprattutto per l'intestino, bere un bicchiere d'acqua tiepida o una tisana depurativa, a digiuno e attendere almeno 1/2 ora prima di mangiare. Una colazione a base di frutta è l'ideale per iniziare la giornata, meglio consumare frutta locale e di stagione, è più buona, costa meno ed è maturata al Sole. Alcune premesse: cibi e le bevande sono da consumarsi a temperatura corporea,cereali, pane, pasta, riso (meglio se integrali e provenienti da coltivazioni biologiche controllate, hanno tutte le proprietà che Ti servono per digerirli, assimilarli ed eliminarli), le verdure sono da cuocere a vapore o stufate (per trattenere più vitamine e proprietà). I legumi sono più digeribili se messi in ammollo e cotti con alga Kombu. N.B. consumare solo un tipo d'amido o un tipo di proteina a pasto. (la pasta e il pane sono due tipi d'amidi, la carne e i legumi sono due tipi di proteine) Per gli spuntini (fra un pasto e l'altro) mangia frutta: è ricca di zuccheri, facile da digerire, pratica e veloce da consumare. Riepilogando: 1) verdure crude 2) un primo o un secondo (il pane e la polenta sono due primi - il ragù di carne e gli affettati sono due secondi) il tutto condito con poco olio d'oliva extra vergine spremuto a freddo (ricorda che la Vit. F a 40° si volatilizza quindi, condisci gli alimenti quando si sono intiepiditi ) Suggerisco di bere fuori pasto: acqua e Tisane, sempre, almeno quattro ore dopo i pasti, per lasciare tutta la forza ai succhi gastrici, che altrimenti sarebbero diluiti/allungati, e di conseguenza anche la digestione. Per la carne ed il pesce, quando desideri, li puoi sostituire con la soia ed i legumi, che contengono una maggiore quantità di proteine e meno grassi, essendo di natura vegetale, sono più digeribili. In generale, per la proporzione attieniti a questa regola: 1/3 amidi e proteine-2/3 verdure e frutta. L'alimentazione ideale è 75% frutta e verdura per depurare e disintossicare, oltre a favorire il buon funzionamento dell'Intestino. Elenco di seguito alcuni alimenti che creano disturbi al nostro organismo, per tanto sono da evitare: · carni crude, insaccati in genere ( meglio Pollo,Tacchino, Bresaola ) · associazione di amido con proteina · bevande ghiacciate, bollenti · caffè, the ( meglio tisane, orzo, cereali ) · cappuccino ( il più indigeribile degli abbinamenti)(meglio bevuti separatamente, uno dietro l'altro) · dolci con zucchero bianco, strutto, burro, margarina · cioccolato-dolci-zucchero-gelati ( meglio il miele, in piccole quantità ) · aceto ( meglio fermentati di Soia: Tamari, Shoyu, ecc ) · alcool, bibite gassate (meglio acqua…ricorda che siamo composti del 70% d'acqua) · formaggi fermentati ( meglio quelli freschi, di Capra e in piccole quantità ) · sale ( meglio le spezie, in piccole quantità ) · fritture, terribili per il fegato (meglio condire alla fine con olio crudo e di buona qualità) · medicinali chimici ( meglio Fitoterapici-Omeopatici-Naturopatici ) · cibi in scatola, conservati, riscaldati, precotti, surgelati (meglio freschi, cotti al momento) · peperone, patata, melanzana, pomodoro appartengono alla famiglia delle Solanacee, sono acidi e contengono un'elevata percentuale d'alcaloidi (solanina-atropina- belladonna- nicotina-scopolamina-ecc): la solanina è una sostanza tossica, eliminata con fatica dall'Organismo i cui eccessi con il tempo si accumulano nel fegato). Suggerisco: i Germogli (di cereali - legumi e semi vari) li trovi già pronti e, con un po' di buona volontà, li puoi coltivare anche Tu... sono più digeribili e ricchissimi di Energia Vitale che durante la germogliazione di un vegetale, è al massimo. Le Alghe, ricche di minerali e fibre solubili (Algina), svolgono un ruolo importante nei confronti dei radicali liberi e di conseguenza sono molto utili per depurare dalle radiazioni, prevenire l'invecchiamento cellulare e le malattie degenerative. I Semi (di Girasole, Zucca, Sesamo, Lino, Nocciole, Mandorle, Noci, ecc.) Il Kefir (è una bevanda a base di latte, rinfrescante e salutare) per saperne di più clicca qui Tieni presente inoltre, che il Sale e lo Zucchero sono i responsabili della ritenzione idrica quindi...usali con parsimonia...per saperne di più clicca qui Per i cambiamenti Ti rammento che è solo questione d'abitudine, quindi si può cambiare, basta volerlo! Distinguere fra: mangiare (riempire un contenitore) e nutrirsi (apporto energetico, proteico-vitaminico). Non è detto che mangiando molto si stia meglio, anzi... Un'alimentazione abbondante appesantisce ed è, alla fine, deleteria per l'organismo.... Una leggenda Indù "Il cibo un giorno, andò a lamentarsi da Dio dicendo: ‘Gli uomini mi mangiano senza attenzione né rispetto, non vedono il sacro in me'. Dio rispose: ‘E tu mangia gli uomini." Il cibo, quando è consumato male, anziché nutrire il corpo, lo consuma… Gli Antichi Veda (i saggi dell'India) dicevano che il pasto giornaliero ideale dovrebbe essere contenuto nel palmo delle Tue mani. Per la quantità, regolati con buon senso, meglio poco e spesso; l'importante non è la quantità ma il modo, in cui si mangia. La qualità riduce la quantità (il fabbisogno)… Il desiderio del cibo deve provenire solo dal corpo, non dalla mente. Crea sempre un'atmosfera adatta, stacca il telefono, spegni la televisione (nemmeno gli elaboratori, tanto decantati, fanno due cose contemporaneamente) prepara tutto l'occorrente in tavola o, a portata di mano per stare seduto, tranquillamente, durante tutto il pranzo. E' fondamentale masticare e insalivare bene il cibo (gli antichi Saggi Cinesi dicevano ‘Bevi i solidi e mastica i liquidi') masticare almeno 50 volte un boccone…Ti ricordo che lo scambio energetico e la prima digestione avvengono in bocca, grazie anche agli enzimi contenuti nella saliva. Questo, è possibile farlo in silenzio e in pace pensando a quanto sia buono ciò che si sta mangiando, arricchendolo così, attraverso il pensiero positivo, di ulteriore Energia Vitale. Rimani, se possibile, quindici - trenta minuti seduto a tavola, tranquillamente…evita le discussioni, specialmente alla sera… Un vecchio proverbio enuncia: " Chi litiga e si arrabbia a cena…il sonno notturno si avvelena…" Un giorno al mese digiuna (dal mattino appena sveglio , fino al mattino del giorno successivo, tre giorni prima della Luna Piena o della Luna Nuova) per purificare il Corpo, la Mente e lo Spirito, prevenendo e guarendo disturbi, anche molto gravi... N.B. La prima volta bevi acqua durante il digiuno, successivamente astieniti dall'ingerire qualsiasi cosa…anche letture, televisione, computer; scegli un giorno in cui non devi andare a lavorare. Il mattino dopo fai un buon bagno usando una spugna ruvida per lavare via tutte le tossine eliminate. Quando riprendi a nutrirti, inizia con un bicchiere d'acqua tiepida + un quarto di limone fresco spremuto e un cucchiaino di miele o sale. Il limone è altamente alcalino ed è uno dei detergenti più potenti per il corpo. Poi mangia una banana a piccoli morsi, senza masticarla. La banana si comporta come una spugna assorbendo e neutralizzando le tossine gastriche e intestinali. Aspetta mezz'ora prima di fare colazione. Il primo pasto dopo il digiuno deve essere leggero, con abbondante frutta e vegetali freschi (specialmente foglie verdi e germogli). N.B. In caso di: indisposizione, intensa attività fisica (es. la palestra o la corsa), dolore, febbre, prostrazione, arrabbiatura, tensione, meglio astenersi dal ingerire qualsiasi cibo (bere solo acqua) e dal cucinare (specialmente durante il ciclo mestruale, per evitare di trasmettere le tossine e i Ns. disturbi, attraverso il cibo, a noi e agli altri). Mangia solo quando sei visitato dall'Angelo dell'appetito…E non perché è ora di mangiare o perché c'è pronto in tavola o perché non puoi farlo più tardi. E'importante mangiare sempre alla stessa ora, l'organismo si predispone per digerire ed assimilare tutto quanto c'è di buono nel cibo che mangi. Rimani 15-30 minuti seduto a tavola... Una passeggiata dopo pasto, specialmente la sera, favorisce una buona digestione e distende i nervi, predisponendoci ad un sonno ristoratore. La sera, cena con poco e presto, per andare a letto con l'apparato digerente libero e garantire un sonno tranquillo e riposante. Se si è fatto tardi, mangia un frutto o una verdura cruda…ne guadagnerai con un sonno ristoratore e l'indomani al risveglio con un buon appetito. Per trascorrere una giornata in piena forma, è necessario aver dormito bene… Le ore migliori, sono quelle prima di mezzanotte…i nostri nonni andavano a dormire con le galline... N.B. la qualità riduce la quantità. Ricorda ancora, di ringraziare ad ogni pasto che ricevi e che tutti, possano aver da mangiare, sopratutto i bambini, i malati e gli anziani… Non basta sapere, si deve anche applicare; non e' abbastanza volere, si deve anche fare. (Goethe) Per NUTRIMENTO, intendiamo qualunque cosa entri nell'Organismo quindi, quando è possibile, garantisci a Te stesso: Aria Pura (respirando consapevolmente) Acqua Pura (del luogo dove vivi, magari purificata/energizzata) Luce Solare (alcune vitamine si sviluppano e sono attive solo con la luce solare) Cibo Buono (buoni pensieri-buone emozioni-meditazione-buoni suoni, colori vivaci,…) Sonno tranquillo (se hai cenato presto e moderatamente, il fegato può occuparsi della disintossicazione dell'organismo, liberati da campi elettromagnetici vari allontanandoli da te: telefoni e telefonini (se non sei Medico, Poliziotto o Vigile del Fuoco di pronto intervento, il Mondo potrà fare a meno di Te per la notte, stacca dalla presa radiosveglie, televisori, ecc.) ne guadagneranno in durata, anche gli apparecchi stessi. Movimento ed Esercizio (ossigenando il sangue, elimino tossine e acidità…divento più dolce…). Buone Impressioni (la vista di un alba, il piacere di un tramonto, il gorgoglio di un ruscello, la vista d'animali al pascolo, una cascata, un prato verde, un paesaggio innevato...) AMORE (quando sono Innamorato... della Vita, della natura, di ogni cosa, di tutto e di tutti, riesco a fare e ottenere tutto ciò di cui ho bisogno…Guarda i bambini, sempre entusiasti ed innamorati di ogni cosa che fanno) l'Amore è Gioia di Vivere e la Vita è Amore, ricorda... "Consideratelo un dono, considerate la Vita un dono e lasciate che la sua bellezza vi risuoni dentro." (canto Indu') Elenco dei vari tipi di alimenti Verdure senza Amidi (cibi ricchi d'acqua) Asparago Bietola verde Broccoli Cardo Cavolini di Bruxelles (sconsigliati se si hanno problemi gastrointestinali) Cavolo Cavolfiore Cavolo Rapa Cavolo Verza Cetriolo Cicoria (é pesante, per cui è bene combinarla sempre con altre Verdure) Crescione Fagiolini Germogli Indivia Lattuga Melanzane° Peperoni ° Pomodori ° (sono cibi acidi e pertanto sono da consumare sempre combinati) Prezzemolo (deve essere mangiato sempre e solo crudo, aiuta a neutralizzare ciò che è acido) Radicchio Rapa dolce Rucola Scarola Spinaci Zucchini Verdure con pochi Amidi (cibi ricchi d'acqua) Barbabietola Carciofo (deve essere mangiato solo con: Lattuga, Prezzemolo Crudo, Carota e Finocchio) Carota Legumi freschi (una volta cotti, devono essere mangiati subito) Sedano (sia cotto che crudo, è una Verdura pesante e richiede un tempo di digestione maggiore d'altri cibi) Amidi (cibi secchi) Cereali (Frumento,Mais, Orzo, Riso, Avena, Miglio, Farro, Quinoa,) Proteine ° Pinoli Grassi Burro Lardo Panna Oli Sesamo Soia La Frutta La Frutta deve maturare sulla pianta non in un magazzino, se è acerba è acida, perciò potenzialmente è nociva, è il cibo che da il massimo con il minimo dispendio d'energia. Inoltre la frutta, è il cibo più ricco d'acqua. (ti rammento che la maggior parte della frutta esotica è raccolta acerba per garantirne la durata lungo trasporto). Anche in questo caso meglio un tipo per pasto Frutta acida Ananas Arance Cedri Fragole Limoni Mele Cotogne Pompelmi Ribes Uva Aspra Frutta Semi Acida Albicocche Kiwi Lamponi Mandarini (2) Mele (1) Mirtilli More Pesche Prugne Susine Note: (1) è il cibo più dolce dei Frutti Semi-acidi (2) è il cibo più acido dei Frutti Semi-acidi Frutta Dolce Albicocche Angurie Banane Cachi Ciliege Datteri Fichi Meloni Pere Uve Torna all'inizio pagina "Debole è colui che permette ai suoi pensieri di controllare le sue azioni... Forte è colui che costringe le sue azioni a controllare i suoi pensieri..." RIEPILOGANDO Sostituire: allo zucchero raffinato, il fruttosio o lo zucchero di canna, al sale raffinato, il sale marino, al caffè, al the, tisane, orzo, cereali all'aceto di vino, i fermentati di Soia: Shoyu, Tamari all'acqua potabile, una minerale con residuo fisso inferiore a 70mg. per saperne di più clicca qui Suggerimenti vari: - Ridurre al massimo i prodotti fatti con la farina di grano. - Considerare che si possono stabilire gli alimenti più adatti osservando la forma dei denti e il modo in cui avviene la masticazione. I carnivori non hanno i molari e masticano solo in verticale: questa è la prova inconfutabile che l'uomo non è un carnivoro, anche se le esigenze di sopravvivenza lo hanno costretto ad esserlo. L'uomo possiede dei denti simili a quelli dei cavalli: pertanto è un granivoro-frugivoro e i cibi più adatti sono i cereali, la frutta e le verdure. - Usare frutta e verdura di stagione, proveniente da coltivazioni biologiche controllate. - E' bene che la colazione sia sostanziosa. Evitare il cappuccino, al limite usare l'orzo tostato. Vanno bene fette biscottate, germe di grano, miele e infuso di erbe. - Se bevete acqua, attendete almeno mezz'ora prima di mangiare. Un bicchiere di buon vino al pasto fa bene. - Masticare molto bene. Chi non riesce a farlo deponga le posate tra un boccone e l'altro. - Il latte e i latticini di mucca, se consideriamo cibi con cui vengono alimentate le mucche, sono altamente sconsigliabili. Meglio il formaggio di capra o pecora e, talvolta, lo yogurt naturale. - Evitare i dolciumi da pasticceria, la cioccolata in particolare... - Consumare liberamente la frutta, ma farlo lontano dai pasti. - Assumere Integratori alimentari, per saperne di più clicca qui - Assumere polline, due cucchiaini a digiuno al giorno. - Assumere tisane depurative, ai cambi di stagione, per saperne di più clicca qui - Evitare prodotti carnei (carne, pollo, pesce, ecc.) più di due volte la settimana. - Evitare burro, salumi e insaccati. Superati i 40 anni evitare fritture e carni rosse: meglio pesce o pollame. - Evitare il famoso brodo di carne, che contiene molte sostanze tossiche. - Evitare di mescolare nello stesso pasto carboidrati (pasta, riso, ecc.) con le proteine (carne, pollo, pesce, salumi, uova, formaggio). - L'ideale per una buona salute è solo il primo con verdura a pranzo e solo il secondo con verdura a cena. - Assumere frutta al mattino, un tipo per volta. - Integratori alimentari per approfondire INTESTINO PULITO = SALUTE GARANTITA Tutti conoscono la grande importanza del Sistema Immunitario, infatti dal suo scarso funzionamento nascono moltissime malattie, tra cui l'asma e le varie allergie. Ciò che invece è praticamente sconosciuto è il fatto che buona parte del Sistema immunitario è intimamente legato al Sistema Linfatico che, a sua volta, è correlato con l'intestino. Il Dott. Jensen, nel volume "Intestino libero", afferma che la maggior parte dei problemi di salute diffusi nella società industrializzata è dovuta a un cattivo stato di pulizia intestinale. Per riguadagnare e mantenere uno stato di buona salute sono perciò necessarie alcune azioni al fine di pulire l'intestino, specialmente il colon, dai residui fecali che vi si sono accumulati e dalle incrostazioni fecali che si sono creati sulle sue pareti, rendendole rigide e restringendo il passaggio dei materiali che devono essere eliminati. A tal scopo risulta utile fare alcuni clisteri (uno ogni 7 giorni), usando un litro e mezzo di acqua bollente in cui siano state poste 5 bustine di camomilla per 5 minuti. Prima dell'uso l'acqua va lasciata intiepidire (alla temperatura interna del corpo). Come eseguire un clistere È meglio compiere questa operazione stando coricati sul fianco destro con le gambe piegate una sull'altra. Se dopo aver introdotto un po' di liquido, arriva un forte stimolo a svuotarsi... farlo e riprendere da capo. Importante, dopo la pulizia dell'intestino (clistere) ripristinare la flora intestinale, con fermenti lattici Yovis (lo trovi in farmacia), una bustina sciolta in acqua, al mattino e alla sera a digiuno oppure Vitapan Plus (fermenti naturali dal pane) 1/2 bicchiere a colazione e/o durante i pasti. per saperne di più e per ordinare Clistere con il caffè, quando fatto correttamente, fa produrre al fegato più bile, apre i dotti biliari, e fa in modo che la bile fluisca. In questo processo, un fegato intossicato può scaricare molte delle sue tossine nella bile e sbarazzarsene in alcuni minuti. Questo spesso dà grande sollievo a tutto il corpo...per approfondire clicca qui IL DIGIUNO LIQUIDO La pratica del digiuno qualche anno fa era molto seguita, ma oggi, purtroppo, è praticamente dimenticata. Se si digiunasse almeno una volta alla settimana l'organismo avrebbe la possibilità di riposare e disintossicarsi. Per fare un giorno di digiuno liquido, preparare un infuso con un litro e mezzo di acqua minerale non gasata, a basso residuo fisso, (meglio Lauretana, Plose, S. Bernardo - vedi elenco acque) a cui aggiungere quattro cucchiai di tiglio e due di Equiseto. Bollire un minuto e lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare, aggiungere 4 cucchiai di miele e bere caldo lungo la http://abcloud.org/statusnet/url/344 ne prende un bicchiere per volta, non di più. Se, durante il digiuno, sopravviene mal di testa farsi un clistere. Non è dovuto a debolezza!, ma al sangue carico di tossine perché l'intestino si sta ripulendo. Ricordare che il mal di testa frontale assai spesso è causato da putrefazioni intestinali dovute a prodotti carnei (tutti i tipi, compreso pollame, salumi e insaccati) e i formaggi. Le putrefazioni intestinali, oggi assai frequenti, creano un buon terreno per i parassiti intestinali che fanno digrignare i denti mentre si dorme e possono generare crisi epilettiche. Attenzione ai cani che vanno svermati almeno due volte l'anno. Sono animali che sono molto soggetti ai parassiti che trasmettono all'uomo. L'IMPORTANZA DEL PENSIERO POSITIVO Imparare a ringraziare per ciò che si ha, ed evitare di rovinarsi la vita desiderando ciò che non si possiede. Per star bene è molto importante sostituire i pensieri negativi con quelli positivi. Dice un vecchio adagio "cuor contento il ciel l'aiuta". E' inutile arrabbiarsi se si rompe qualcosa: ormai è rotto e conviene mettersi il cuore in pace. Dovremmo anche imparare a non giudicare i nostri simili, non importa il loro modo di vedere le cose o il colore della pelle. Al limite possiamo evitare di frequentarli, comunque dovremmo sempre salutarli e mantenere un buon rapporto con loro. Si ci tormentiamo per qualcosa avvenuto nel passato, ricordiamoci che abbiamo due occhi davanti e nessuno dietro, pertanto dobbiamo guardare innanzi a noi e non sciupare il presente rovistando nel passato. Quando un problema ci affligge, dovremmo recitare la seguente preghiera: "Signore, se questo problema ha una soluzione dammi la forza di usarla subito, se non ce l'ha, dammi la capacità di dimenticarlo. Sopra tutto, aiutami a capire se il problema fa parte della prima o della seconda categoria". Suggeriamo anche di tornare indietro nel tempo e considerare tutte le volte che abbiamo avuto un grosso problema, che poi si è superato e ora non esiste più. È anche utile tener presente che "dietro l'ombra più nera si cela la luce più fulgida", i problemi, infatti, portano la possibilità di crescere o imparare qualcosa. Se parliamo o pensiamo a malattie, beghe familiari, o a persone verso cui proviamo odio o rancore, creiamo una cappa di energia negativa sopra di noi e gettiamo le basi per disordini e malattie. Quando odiamo una persona siamo legati a lei da un legame emozionale più forte dell'acciaio. La persona odiata diventa, pian, piano, il nostro padrone; ci viene in mente di giorno e di notte; ci toglie sonno e serenità e ci priva della gioia di vivere. Non è certamente consigliabile regalare il nostro tempo e la nostra vita ai nostri nemici. Il perdono è l'unico modo per rompere tale legame e ritornare liberi. RICORDA LA TUA VERA NATURA Pochi conoscono la vera natura dell'uomo e perché insorgano le malattie. L'uomo non ha solo un corpo fisico, possiede infatti anche dei "corpi" sottili tra cui i più importanti sono il Corpo Astrale (per sperimentare emozioni e desideri), il Corpo Mentale (per poter pensare) e il Corpo Causale che raccoglie, vita dopo vita, tutte le nostre esperienze e ci permette di evolvere. Quando la malattia arriva a manifestarsi nel corpo fisico significa che si è preparata, magari per molto tempo, nei corpi sottili. Per guarire è perciò necessaria una giusta alimentazione e la purificazione dei pensieri e delle emozioni. Sta scritto che "Dio non rispetta le persone, ma le condizioni". La Terra è una scuola pesante: chi è appena nato piange perché sa che dovrà tribolare tutta la vita e chi è morto, quasi sempre sarà costretto a rinascere di nuovo per chiudere i conti lasciati aperti. Solo quando avrà raggiunto un certo grado di perfezione non dovrà rinascere più e avrà conseguito la Resurrezione dalla carne (non della carne!). Per evitare di dover rinascere dobbiamo applicare la legge dell'amore: "non fare gli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te" e "fai agli altri come vorresti fosse fatto a te". Dobbiamo sempre ricordare che la legge di gravità si applica ad ogni cosa, tutto ciò che esce da noi a noi ritornerà. Questo fenomeno viene chiamato Legge di causa ed effetto (karma), e sancisce "ciò che tu semini, tu lo raccoglierai". Ricordando che noi siamo un'entità spirituale, che sta evolvendo sulla Terra, potremo considerare le cose e le persone con un certo distacco. Infatti quando lasceremo il corpo fisico dovremo lasciare anche tutto quello che abbiamo accumulato. Disse un saggio: "Lascia le cose prima che esse lascino te... e ti facciano soffrire!". PASSIAMO ALLA PRATICA Ti propongo di compilare la tabella di seguito, con quanto appreso finora e di seguirla per 40-60 giorni almeno, per dare il tempo al Tuo organismo di mettere in atto cambiamenti degni di nota e stimolare così, benessere, fiducia e disciplina nella Tua mente e nella Tua Vita.... Colazione Pranzo Cena Lunedì: Mele verdura fresca e un risotto branzino al cartoccio con verdure cotte Martedì: Fichi polenta con verdure stufate formaggio di capra, con verdure cotte Mercoledì: Pere zuppa di cereali con verdure noci, mandorle con verdure cotte Giovedì: Uva verdure fresche- spaghetti aglio, olio e zenzero tonno e Fagioli Venerdì: Cachi zuppa di legumi con verdure trota con patate al forno Sabato:Arance verdure fresche - Riso con lo zafferano purè con verdure cotte Domenica: libero --- Per vedere la fonte originale con immagini e tabelle http://abcloud.org/statusnet/url/346 http://abcloud.org/statusnet/url/347

In realtà, la malattia non è causata dai virus o dai batteri, crudeli microscopici mostri di origine esterna che invadono il corpo come un'armata di piccoli diavoli. Questi virus e batteri sono tutt'intorno a noi e all'interno dei nostri corpi in tutti i momenti, perché allora si è vittime e ci si ammala solo alcune volte non altre, e perché certe persone rimangono contagiate e altre no? La risposta è semplice: tutte le malattie partono dall'interno del nostro corpo e della nostra mente, procurate dal pensare in modo errato, da cattive abitudini di vita e alimentari. Se si vivesse in modo naturale, in accordo con le leggi di armonia dell'Universo, non ci si ammalerebbe nella mente e nel corpo. È solo quando si disobbedisce a queste Leggi Naturali Universali che scaturisce la malattia, un segnale d'allarme per noi, per recuperare l'armonia perduta con la Natura. Quando il corpo è pieno di veleni e residui in putrefazione, diviene debole e incapace di resistere all'attacco di batteri e virus, e varie malattie compaiono. Perciò la causa prima di tutti i malanni non è la presenza di agenti esterni come batteri o virus, ma le impurità nel corpo causate da una inadatta digestione ed eliminazione. (tratto da ”Alimentazione Naturale” Avadhutika Anandamitra Acarya.) “I vostri cibi saranno i vostri rimedi e i vostri rimedi saranno i vostri cibi.” (Ippocrate, il padre della medicina.) È di Vitale importanza imparare ad ascoltare il nostro corpo piuttosto che la gola, a scegliere con il cuore, a cucinare con amore, a nutrirci con la giusta quantità e qualità, con tranquillità, gratitudine e gioia. Principi di Alimentazione Naturale Appena svegli è utile, soprattutto per l'intestino, bere un bicchiere d'acqua tiepida o una tisana depurativa, a digiuno e attendere almeno 1/2 ora prima di mangiare. Una colazione a base di frutta è l'ideale per iniziare la giornata, meglio consumare frutta locale e di stagione, è più buona, costa meno ed è maturata al Sole. Alcune premesse: cibi e le bevande sono da consumarsi a temperatura corporea,cereali, pane, pasta, riso (meglio se integrali e provenienti da coltivazioni biologiche controllate, hanno tutte le proprietà che Ti servono per digerirli, assimilarli ed eliminarli), le verdure sono da cuocere a vapore o stufate (per trattenere più vitamine e proprietà). I legumi sono più digeribili se messi in ammollo e cotti con alga Kombu. N.B. consumare solo un tipo d'amido o un tipo di proteina a pasto. (la pasta e il pane sono due tipi d'amidi, la carne e i legumi sono due tipi di proteine) Per gli spuntini (fra un pasto e l'altro) mangia frutta: è ricca di zuccheri, facile da digerire, pratica e veloce da consumare. Riepilogando: 1) verdure crude 2) un primo o un secondo (il pane e la polenta sono due primi - il ragù di carne e gli affettati sono due secondi) il tutto condito con poco olio d'oliva extra vergine spremuto a freddo (ricorda che la Vit. F a 40° si volatilizza quindi, condisci gli alimenti quando si sono intiepiditi ) Suggerisco di bere fuori pasto: acqua e Tisane, sempre, almeno quattro ore dopo i pasti, per lasciare tutta la forza ai succhi gastrici, che altrimenti sarebbero diluiti/allungati, e di conseguenza anche la digestione. Per la carne ed il pesce, quando desideri, li puoi sostituire con la soia ed i legumi, che contengono una maggiore quantità di proteine e meno grassi, essendo di natura vegetale, sono più digeribili. In generale, per la proporzione attieniti a questa regola: 1/3 amidi e proteine-2/3 verdure e frutta. L'alimentazione ideale è 75% frutta e verdura per depurare e disintossicare, oltre a favorire il buon funzionamento dell'Intestino. Elenco di seguito alcuni alimenti che creano disturbi al nostro organismo, per tanto sono da evitare: · carni crude, insaccati in genere ( meglio Pollo,Tacchino, Bresaola ) · associazione di amido con proteina · bevande ghiacciate, bollenti · caffè, the ( meglio tisane, orzo, cereali ) · cappuccino ( il più indigeribile degli abbinamenti)(meglio bevuti separatamente, uno dietro l'altro) · dolci con zucchero bianco, strutto, burro, margarina · cioccolato-dolci-zucchero-gelati ( meglio il miele, in piccole quantità ) · aceto ( meglio fermentati di Soia: Tamari, Shoyu, ecc ) · alcool, bibite gassate (meglio acqua…ricorda che siamo composti del 70% d'acqua) · formaggi fermentati ( meglio quelli freschi, di Capra e in piccole quantità ) · sale ( meglio le spezie, in piccole quantità ) · fritture, terribili per il fegato (meglio condire alla fine con olio crudo e di buona qualità) · medicinali chimici ( meglio Fitoterapici-Omeopatici-Naturopatici ) · cibi in scatola, conservati, riscaldati, precotti, surgelati (meglio freschi, cotti al momento) · peperone, patata, melanzana, pomodoro appartengono alla famiglia delle Solanacee, sono acidi e contengono un'elevata percentuale d'alcaloidi (solanina-atropina- belladonna- nicotina-scopolamina-ecc): la solanina è una sostanza tossica, eliminata con fatica dall'Organismo i cui eccessi con il tempo si accumulano nel fegato). Suggerisco: i Germogli (di cereali - legumi e semi vari) li trovi già pronti e, con un po' di buona volontà, li puoi coltivare anche Tu... sono più digeribili e ricchissimi di Energia Vitale che durante la germogliazione di un vegetale, è al massimo. Le Alghe, ricche di minerali e fibre solubili (Algina), svolgono un ruolo importante nei confronti dei radicali liberi e di conseguenza sono molto utili per depurare dalle radiazioni, prevenire l'invecchiamento cellulare e le malattie degenerative. I Semi (di Girasole, Zucca, Sesamo, Lino, Nocciole, Mandorle, Noci, ecc.) Il Kefir (è una bevanda a base di latte, rinfrescante e salutare) per saperne di più clicca qui Tieni presente inoltre, che il Sale e lo Zucchero sono i responsabili della ritenzione idrica quindi...usali con parsimonia...per saperne di più clicca qui Per i cambiamenti Ti rammento che è solo questione d'abitudine, quindi si può cambiare, basta volerlo! Distinguere fra: mangiare (riempire un contenitore) e nutrirsi (apporto energetico, proteico-vitaminico). Non è detto che mangiando molto si stia meglio, anzi... Un'alimentazione abbondante appesantisce ed è, alla fine, deleteria per l'organismo.... Una leggenda Indù "Il cibo un giorno, andò a lamentarsi da Dio dicendo: ‘Gli uomini mi mangiano senza attenzione né rispetto, non vedono il sacro in me'. Dio rispose: ‘E tu mangia gli uomini." Il cibo, quando è consumato male, anziché nutrire il corpo, lo consuma… Gli Antichi Veda (i saggi dell'India) dicevano che il pasto giornaliero ideale dovrebbe essere contenuto nel palmo delle Tue mani. Per la quantità, regolati con buon senso, meglio poco e spesso; l'importante non è la quantità ma il modo, in cui si mangia. La qualità riduce la quantità (il fabbisogno)… Il desiderio del cibo deve provenire solo dal corpo, non dalla mente. Crea sempre un'atmosfera adatta, stacca il telefono, spegni la televisione (nemmeno gli elaboratori, tanto decantati, fanno due cose contemporaneamente) prepara tutto l'occorrente in tavola o, a portata di mano per stare seduto, tranquillamente, durante tutto il pranzo. E' fondamentale masticare e insalivare bene il cibo (gli antichi Saggi Cinesi dicevano ‘Bevi i solidi e mastica i liquidi') masticare almeno 50 volte un boccone…Ti ricordo che lo scambio energetico e la prima digestione avvengono in bocca, grazie anche agli enzimi contenuti nella saliva. Questo, è possibile farlo in silenzio e in pace pensando a quanto sia buono ciò che si sta mangiando, arricchendolo così, attraverso il pensiero positivo, di ulteriore Energia Vitale. Rimani, se possibile, quindici - trenta minuti seduto a tavola, tranquillamente…evita le discussioni, specialmente alla sera… Un vecchio proverbio enuncia: " Chi litiga e si arrabbia a cena…il sonno notturno si avvelena…" Un giorno al mese digiuna (dal mattino appena sveglio , fino al mattino del giorno successivo, tre giorni prima della Luna Piena o della Luna Nuova) per purificare il Corpo, la Mente e lo Spirito, prevenendo e guarendo disturbi, anche molto gravi... N.B. La prima volta bevi acqua durante il digiuno, successivamente astieniti dall'ingerire qualsiasi cosa…anche letture, televisione, computer; scegli un giorno in cui non devi andare a lavorare. Il mattino dopo fai un buon bagno usando una spugna ruvida per lavare via tutte le tossine eliminate. Quando riprendi a nutrirti, inizia con un bicchiere d'acqua tiepida + un quarto di limone fresco spremuto e un cucchiaino di miele o sale. Il limone è altamente alcalino ed è uno dei detergenti più potenti per il corpo. Poi mangia una banana a piccoli morsi, senza masticarla. La banana si comporta come una spugna assorbendo e neutralizzando le tossine gastriche e intestinali. Aspetta mezz'ora prima di fare colazione. Il primo pasto dopo il digiuno deve essere leggero, con abbondante frutta e vegetali freschi (specialmente foglie verdi e germogli). N.B. In caso di: indisposizione, intensa attività fisica (es. la palestra o la corsa), dolore, febbre, prostrazione, arrabbiatura, tensione, meglio astenersi dal ingerire qualsiasi cibo (bere solo acqua) e dal cucinare (specialmente durante il ciclo mestruale, per evitare di trasmettere le tossine e i Ns. disturbi, attraverso il cibo, a noi e agli altri). Mangia solo quando sei visitato dall'Angelo dell'appetito…E non perché è ora di mangiare o perché c'è pronto in tavola o perché non puoi farlo più tardi. E'importante mangiare sempre alla stessa ora, l'organismo si predispone per digerire ed assimilare tutto quanto c'è di buono nel cibo che mangi. Rimani 15-30 minuti seduto a tavola... Una passeggiata dopo pasto, specialmente la sera, favorisce una buona digestione e distende i nervi, predisponendoci ad un sonno ristoratore. La sera, cena con poco e presto, per andare a letto con l'apparato digerente libero e garantire un sonno tranquillo e riposante. Se si è fatto tardi, mangia un frutto o una verdura cruda…ne guadagnerai con un sonno ristoratore e l'indomani al risveglio con un buon appetito. Per trascorrere una giornata in piena forma, è necessario aver dormito bene… Le ore migliori, sono quelle prima di mezzanotte…i nostri nonni andavano a dormire con le galline... N.B. la qualità riduce la quantità. Ricorda ancora, di ringraziare ad ogni pasto che ricevi e che tutti, possano aver da mangiare, sopratutto i bambini, i malati e gli anziani… Non basta sapere, si deve anche applicare; non e' abbastanza volere, si deve anche fare. (Goethe) Per NUTRIMENTO, intendiamo qualunque cosa entri nell'Organismo quindi, quando è possibile, garantisci a Te stesso: Aria Pura (respirando consapevolmente) Acqua Pura (del luogo dove vivi, magari purificata/energizzata) Luce Solare (alcune vitamine si sviluppano e sono attive solo con la luce solare) Cibo Buono (buoni pensieri-buone emozioni-meditazione-buoni suoni, colori vivaci,…) Sonno tranquillo (se hai cenato presto e moderatamente, il fegato può occuparsi della disintossicazione dell'organismo, liberati da campi elettromagnetici vari allontanandoli da te: telefoni e telefonini (se non sei Medico, Poliziotto o Vigile del Fuoco di pronto intervento, il Mondo potrà fare a meno di Te per la notte, stacca dalla presa radiosveglie, televisori, ecc.) ne guadagneranno in durata, anche gli apparecchi stessi. Movimento ed Esercizio (ossigenando il sangue, elimino tossine e acidità…divento più dolce…). Buone Impressioni (la vista di un alba, il piacere di un tramonto, il gorgoglio di un ruscello, la vista d'animali al pascolo, una cascata, un prato verde, un paesaggio innevato...) AMORE (quando sono Innamorato... della Vita, della natura, di ogni cosa, di tutto e di tutti, riesco a fare e ottenere tutto ciò di cui ho bisogno…Guarda i bambini, sempre entusiasti ed innamorati di ogni cosa che fanno) l'Amore è Gioia di Vivere e la Vita è Amore, ricorda... "Consideratelo un dono, considerate la Vita un dono e lasciate che la sua bellezza vi risuoni dentro." (canto Indu') Elenco dei vari tipi di alimenti Verdure senza Amidi (cibi ricchi d'acqua) Asparago Bietola verde Broccoli Cardo Cavolini di Bruxelles (sconsigliati se si hanno problemi gastrointestinali) Cavolo Cavolfiore Cavolo Rapa Cavolo Verza Cetriolo Cicoria (é pesante, per cui è bene combinarla sempre con altre Verdure) Crescione Fagiolini Germogli Indivia Lattuga Melanzane° Peperoni ° Pomodori ° (sono cibi acidi e pertanto sono da consumare sempre combinati) Prezzemolo (deve essere mangiato sempre e solo crudo, aiuta a neutralizzare ciò che è acido) Radicchio Rapa dolce Rucola Scarola Spinaci Zucchini Verdure con pochi Amidi (cibi ricchi d'acqua) Barbabietola Carciofo (deve essere mangiato solo con: Lattuga, Prezzemolo Crudo, Carota e Finocchio) Carota Legumi freschi (una volta cotti, devono essere mangiati subito) Sedano (sia cotto che crudo, è una Verdura pesante e richiede un tempo di digestione maggiore d'altri cibi) Amidi (cibi secchi) Cereali (Frumento,Mais, Orzo, Riso, Avena, Miglio, Farro, Quinoa,) Proteine ° Pinoli Grassi Burro Lardo Panna Oli Sesamo Soia La Frutta La Frutta deve maturare sulla pianta non in un magazzino, se è acerba è acida, perciò potenzialmente è nociva, è il cibo che da il massimo con il minimo dispendio d'energia. Inoltre la frutta, è il cibo più ricco d'acqua. (ti rammento che la maggior parte della frutta esotica è raccolta acerba per garantirne la durata lungo trasporto). Anche in questo caso meglio un tipo per pasto Frutta acida Ananas Arance Cedri Fragole Limoni Mele Cotogne Pompelmi Ribes Uva Aspra Frutta Semi Acida Albicocche Kiwi Lamponi Mandarini (2) Mele (1) Mirtilli More Pesche Prugne Susine Note: (1) è il cibo più dolce dei Frutti Semi-acidi (2) è il cibo più acido dei Frutti Semi-acidi Frutta Dolce Albicocche Angurie Banane Cachi Ciliege Datteri Fichi Meloni Pere Uve Torna all'inizio pagina "Debole è colui che permette ai suoi pensieri di controllare le sue azioni... Forte è colui che costringe le sue azioni a controllare i suoi pensieri..." RIEPILOGANDO Sostituire: allo zucchero raffinato, il fruttosio o lo zucchero di canna, al sale raffinato, il sale marino, al caffè, al the, tisane, orzo, cereali all'aceto di vino, i fermentati di Soia: Shoyu, Tamari all'acqua potabile, una minerale con residuo fisso inferiore a 70mg. per saperne di più clicca qui Suggerimenti vari: - Ridurre al massimo i prodotti fatti con la farina di grano. - Considerare che si possono stabilire gli alimenti più adatti osservando la forma dei denti e il modo in cui avviene la masticazione. I carnivori non hanno i molari e masticano solo in verticale: questa è la prova inconfutabile che l'uomo non è un carnivoro, anche se le esigenze di sopravvivenza lo hanno costretto ad esserlo. L'uomo possiede dei denti simili a quelli dei cavalli: pertanto è un granivoro-frugivoro e i cibi più adatti sono i cereali, la frutta e le verdure. - Usare frutta e verdura di stagione, proveniente da coltivazioni biologiche controllate. - E' bene che la colazione sia sostanziosa. Evitare il cappuccino, al limite usare l'orzo tostato. Vanno bene fette biscottate, germe di grano, miele e infuso di erbe. - Se bevete acqua, attendete almeno mezz'ora prima di mangiare. Un bicchiere di buon vino al pasto fa bene. - Masticare molto bene. Chi non riesce a farlo deponga le posate tra un boccone e l'altro. - Il latte e i latticini di mucca, se consideriamo cibi con cui vengono alimentate le mucche, sono altamente sconsigliabili. Meglio il formaggio di capra o pecora e, talvolta, lo yogurt naturale. - Evitare i dolciumi da pasticceria, la cioccolata in particolare... - Consumare liberamente la frutta, ma farlo lontano dai pasti. - Assumere Integratori alimentari, per saperne di più clicca qui - Assumere polline, due cucchiaini a digiuno al giorno. - Assumere tisane depurative, ai cambi di stagione, per saperne di più clicca qui - Evitare prodotti carnei (carne, pollo, pesce, ecc.) più di due volte la settimana. - Evitare burro, salumi e insaccati. Superati i 40 anni evitare fritture e carni rosse: meglio pesce o pollame. - Evitare il famoso brodo di carne, che contiene molte sostanze tossiche. - Evitare di mescolare nello stesso pasto carboidrati (pasta, riso, ecc.) con le proteine (carne, pollo, pesce, salumi, uova, formaggio). - L'ideale per una buona salute è solo il primo con verdura a pranzo e solo il secondo con verdura a cena. - Assumere frutta al mattino, un tipo per volta. - Integratori alimentari per approfondire INTESTINO PULITO = SALUTE GARANTITA Tutti conoscono la grande importanza del Sistema Immunitario, infatti dal suo scarso funzionamento nascono moltissime malattie, tra cui l'asma e le varie allergie. Ciò che invece è praticamente sconosciuto è il fatto che buona parte del Sistema immunitario è intimamente legato al Sistema Linfatico che, a sua volta, è correlato con l'intestino. Il Dott. Jensen, nel volume "Intestino libero", afferma che la maggior parte dei problemi di salute diffusi nella società industrializzata è dovuta a un cattivo stato di pulizia intestinale. Per riguadagnare e mantenere uno stato di buona salute sono perciò necessarie alcune azioni al fine di pulire l'intestino, specialmente il colon, dai residui fecali che vi si sono accumulati e dalle incrostazioni fecali che si sono creati sulle sue pareti, rendendole rigide e restringendo il passaggio dei materiali che devono essere eliminati. A tal scopo risulta utile fare alcuni clisteri (uno ogni 7 giorni), usando un litro e mezzo di acqua bollente in cui siano state poste 5 bustine di camomilla per 5 minuti. Prima dell'uso l'acqua va lasciata intiepidire (alla temperatura interna del corpo). Come eseguire un clistere È meglio compiere questa operazione stando coricati sul fianco destro con le gambe piegate una sull'altra. Se dopo aver introdotto un po' di liquido, arriva un forte stimolo a svuotarsi... farlo e riprendere da capo. Importante, dopo la pulizia dell'intestino (clistere) ripristinare la flora intestinale, con fermenti lattici Yovis (lo trovi in farmacia), una bustina sciolta in acqua, al mattino e alla sera a digiuno oppure Vitapan Plus (fermenti naturali dal pane) 1/2 bicchiere a colazione e/o durante i pasti. per saperne di più e per ordinare Clistere con il caffè, quando fatto correttamente, fa produrre al fegato più bile, apre i dotti biliari, e fa in modo che la bile fluisca. In questo processo, un fegato intossicato può scaricare molte delle sue tossine nella bile e sbarazzarsene in alcuni minuti. Questo spesso dà grande sollievo a tutto il corpo...per approfondire clicca qui IL DIGIUNO LIQUIDO La pratica del digiuno qualche anno fa era molto seguita, ma oggi, purtroppo, è praticamente dimenticata. Se si digiunasse almeno una volta alla settimana l'organismo avrebbe la possibilità di riposare e disintossicarsi. Per fare un giorno di digiuno liquido, preparare un infuso con un litro e mezzo di acqua minerale non gasata, a basso residuo fisso, (meglio Lauretana, Plose, S. Bernardo - vedi elenco acque) a cui aggiungere quattro cucchiai di tiglio e due di Equiseto. Bollire un minuto e lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare, aggiungere 4 cucchiai di miele e bere caldo lungo la http://abcloud.org/statusnet/url/344 ne prende un bicchiere per volta, non di più. Se, durante il digiuno, sopravviene mal di testa farsi un clistere. Non è dovuto a debolezza!, ma al sangue carico di tossine perché l'intestino si sta ripulendo. Ricordare che il mal di testa frontale assai spesso è causato da putrefazioni intestinali dovute a prodotti carnei (tutti i tipi, compreso pollame, salumi e insaccati) e i formaggi. Le putrefazioni intestinali, oggi assai frequenti, creano un buon terreno per i parassiti intestinali che fanno digrignare i denti mentre si dorme e possono generare crisi epilettiche. Attenzione ai cani che vanno svermati almeno due volte l'anno. Sono animali che sono molto soggetti ai parassiti che trasmettono all'uomo. L'IMPORTANZA DEL PENSIERO POSITIVO Imparare a ringraziare per ciò che si ha, ed evitare di rovinarsi la vita desiderando ciò che non si possiede. Per star bene è molto importante sostituire i pensieri negativi con quelli positivi. Dice un vecchio adagio "cuor contento il ciel l'aiuta". E' inutile arrabbiarsi se si rompe qualcosa: ormai è rotto e conviene mettersi il cuore in pace. Dovremmo anche imparare a non giudicare i nostri simili, non importa il loro modo di vedere le cose o il colore della pelle. Al limite possiamo evitare di frequentarli, comunque dovremmo sempre salutarli e mantenere un buon rapporto con loro. Si ci tormentiamo per qualcosa avvenuto nel passato, ricordiamoci che abbiamo due occhi davanti e nessuno dietro, pertanto dobbiamo guardare innanzi a noi e non sciupare il presente rovistando nel passato. Quando un problema ci affligge, dovremmo recitare la seguente preghiera: "Signore, se questo problema ha una soluzione dammi la forza di usarla subito, se non ce l'ha, dammi la capacità di dimenticarlo. Sopra tutto, aiutami a capire se il problema fa parte della prima o della seconda categoria". Suggeriamo anche di tornare indietro nel tempo e considerare tutte le volte che abbiamo avuto un grosso problema, che poi si è superato e ora non esiste più. È anche utile tener presente che "dietro l'ombra più nera si cela la luce più fulgida", i problemi, infatti, portano la possibilità di crescere o imparare qualcosa. Se parliamo o pensiamo a malattie, beghe familiari, o a persone verso cui proviamo odio o rancore, creiamo una cappa di energia negativa sopra di noi e gettiamo le basi per disordini e malattie. Quando odiamo una persona siamo legati a lei da un legame emozionale più forte dell'acciaio. La persona odiata diventa, pian, piano, il nostro padrone; ci viene in mente di giorno e di notte; ci toglie sonno e serenità e ci priva della gioia di vivere. Non è certamente consigliabile regalare il nostro tempo e la nostra vita ai nostri nemici. Il perdono è l'unico modo per rompere tale legame e ritornare liberi. RICORDA LA TUA VERA NATURA Pochi conoscono la vera natura dell'uomo e perché insorgano le malattie. L'uomo non ha solo un corpo fisico, possiede infatti anche dei "corpi" sottili tra cui i più importanti sono il Corpo Astrale (per sperimentare emozioni e desideri), il Corpo Mentale (per poter pensare) e il Corpo Causale che raccoglie, vita dopo vita, tutte le nostre esperienze e ci permette di evolvere. Quando la malattia arriva a manifestarsi nel corpo fisico significa che si è preparata, magari per molto tempo, nei corpi sottili. Per guarire è perciò necessaria una giusta alimentazione e la purificazione dei pensieri e delle emozioni. Sta scritto che "Dio non rispetta le persone, ma le condizioni". La Terra è una scuola pesante: chi è appena nato piange perché sa che dovrà tribolare tutta la vita e chi è morto, quasi sempre sarà costretto a rinascere di nuovo per chiudere i conti lasciati aperti. Solo quando avrà raggiunto un certo grado di perfezione non dovrà rinascere più e avrà conseguito la Resurrezione dalla carne (non della carne!). Per evitare di dover rinascere dobbiamo applicare la legge dell'amore: "non fare gli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te" e "fai agli altri come vorresti fosse fatto a te". Dobbiamo sempre ricordare che la legge di gravità si applica ad ogni cosa, tutto ciò che esce da noi a noi ritornerà. Questo fenomeno viene chiamato Legge di causa ed effetto (karma), e sancisce "ciò che tu semini, tu lo raccoglierai". Ricordando che noi siamo un'entità spirituale, che sta evolvendo sulla Terra, potremo considerare le cose e le persone con un certo distacco. Infatti quando lasceremo il corpo fisico dovremo lasciare anche tutto quello che abbiamo accumulato. Disse un saggio: "Lascia le cose prima che esse lascino te... e ti facciano soffrire!". PASSIAMO ALLA PRATICA Ti propongo di compilare la tabella di seguito, con quanto appreso finora e di seguirla per 40-60 giorni almeno, per dare il tempo al Tuo organismo di mettere in atto cambiamenti degni di nota e stimolare così, benessere, fiducia e disciplina nella Tua mente e nella Tua Vita.... Colazione Pranzo Cena Lunedì: Mele verdura fresca e un risotto branzino al cartoccio con verdure cotte Martedì: Fichi polenta con verdure stufate formaggio di capra, con verdure cotte Mercoledì: Pere zuppa di cereali con verdure noci, mandorle con verdure cotte Giovedì: Uva verdure fresche- spaghetti aglio, olio e zenzero tonno e Fagioli Venerdì: Cachi zuppa di legumi con verdure trota con patate al forno Sabato:Arance verdure fresche - Riso con lo zafferano purè con verdure cotte Domenica: libero --- Per vedere la fonte originale con immagini e tabelle http://abcloud.org/statusnet/url/346 http://abcloud.org/statusnet/url/347



via admin e amici http://abcloud.org/statusnet/notice/394

Post più popolari