Tarzan

Buongiorno.

Io sono Tarzan. Sono nato a Napoli. La mia mamma ha partorito in un’intercapedine di un tetto, il posto era molto molto caldo e così un giorno ha deciso di portare me e i miei fratellini via da lì. Sfortunatamente io le sono scivolato e sono finito in una tubatura dell’acqua.. La mamma ha provato a prendermi, ma scivolavo sempre più giù fino a quando mi sono incastrato. Ho atteso tanto.. è venuto buio poi ancora la luce, ma la mia mamma non è più tornata. Allora ho iniziato a strillare, gridavo tanto tanto e sentivo una voce umana che mi chiamava, che mi cercava. E’ passato un altro giorno, ero sfinito e la mia voce si faceva sempre più debole, in quel buio sentivo delle mani che mi toccavano, ma io non riuscivo ad uscire.. Poi ho sentito dell’acqua profumata su tutto il corpo, mi sono come ”ristretto” e quelle mani mi hanno portato alla luce. La persona che mi ha salvato la vita non poteva accudirmi e così ha chiesto aiuto a zio Antonio e zia Patrizia. Abbiamo fatto un lungo viaggio e ora sono a Bologna, mangio mille volte al giorno e mille volte alla notte, sfido la forza di gravità.. La siringa la succhio da solo.. Ho solo 20 giorni, ma sono forte come… come… TARZAN !!!!

Buongiorno.

Io sono Tarzan. Sono nato a Napoli. La mia mamma ha partorito in un’intercapedine di un tetto, il posto era molto molto caldo e così un giorno ha deciso di portare me e i miei fratellini via da lì. Sfortunatamente io le sono scivolato e sono finito in una tubatura dell’acqua.. La mamma ha provato a prendermi, ma scivolavo sempre più giù fino a quando mi sono incastrato. Ho atteso tanto.. è venuto buio poi ancora la luce, ma la mia mamma non è più tornata. Allora ho iniziato a strillare, gridavo tanto tanto e sentivo una voce umana che mi chiamava, che mi cercava. E’ passato un altro giorno, ero sfinito e la mia voce si faceva sempre più debole, in quel buio sentivo delle mani che mi toccavano, ma io non riuscivo ad uscire.. Poi ho sentito dell’acqua profumata su tutto il corpo, mi sono come ”ristretto” e quelle mani mi hanno portato alla luce. La persona che mi ha salvato la vita non poteva accudirmi e così ha chiesto aiuto a zio Antonio e zia Patrizia. Abbiamo fatto un lungo viaggio e ora sono a Bologna, mangio mille volte al giorno e mille volte alla notte, sfido la forza di gravità.. La siringa la succhio da solo.. Ho solo 20 giorni, ma sono forte come… come… TARZAN !!!!


Oasi Felina di Pianoro (BO) https://www.facebook.com/oasifelina









via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/02/tarzan/

Post più popolari