martedì 11 febbraio 2014

(Ira Block, National Geographic) E se dovessimo spostare...





(Ira Block, National Geographic) E se dovessimo spostare indietro la data di nascita di Buddha di, diciamo, almeno cento anni? Un gruppo di archeologi potrebbe aver trovato il più antico tempio buddhista mai scoperto, risalente al 550 a.C., presso la famosa meta di pellegrinaggio nepalese di Lumbini. Il ritrovamento, presso quello che è noto per essere il leggendario luogo di nascita di Buddha, potrebbe mettere in discussione le date ormai confermate e sostenute da molti studiosi. “Quello che abbiamo trovato è il più antico tempio buddhista al mondo” spiega l’archeologo Robin Coningham dell’Università di Durham, autore della ricerca pubblicata sulla rivista Antiquity. Il team internazionale di archeologi spiega di aver scavato al di sotto di strutture di mattoni all’interno del tempio, che ogni anno viene visitato da centinaia di migliaia di pellegrini. Le stutture in legno che hanno rinvenuto giacevano al di sotto del ben più recente tempio buddhista costruito in mattoni, la cui attuale struttura è grande almeno il doppio e, come sottolinea l’autore, indica che il sito di Lumbini è stato utilizzato come luogo di culto buddhista senza soluzione di continuità. “Il grande dibattito scaturito dalla scoperta riguarda la data di nascita di Buddha, che ora sembra andrà spostata al sesto secolo a.C.” spiega Coningham. Dal canto loro gli studiosi applaudono la scoperta, ma mettono in guardia dall’accettare troppo frettolosamente l’idea che questo sia il più antico tempio buddhista conosciuto, prima di aver effettuato ulteriori analisi. “Gli archeologi amano dire d’aver scoperto il più antico o il più recente esemplare di qualcosa”, ha commentato via mail Ruth Young, archeologa dell’Università di Leicester. (via Scoperto il tempio buddhista più antico? - ALTRO GIORNALE)






via Nirvan (Ananda) http://ift.tt/1iJPSEe