ViviBici: come ricaricare il cellulare pedalando per chiamare e navigare gratis

vivibici coop


Convertire i chilometri percorsi in bicicletta o a piedi in traffico telefonico per chiamare e navigare in internet gratis dallo smartphone. Chi pedala, guadagna e risparmia. E' l'idea alla base dell'iniziativa ViviBici, che è stata presentata in occasione della Smart City Exhibition 2014, a Bologna fino al 24 ottobre.


ViviBici è una app proposta da CoopVoce, l'operatore di telefonia mobile Coop. I clienti potranno convertire i chilometri percorsi in bicicletta e a piedi in traffico telefonico e internet gratuito. In occasione della fiera sarà possibile testare l'applicazione su tablet, cellulari e smartphone per comprenderne meglio il funzionamento.


La novità riguarda sia i clienti di CoopVoce sia chi vorrà diventarlo. I chilometri percorsi a piedi o in bici si trasformano in "chilometri voce", cioè in minuti di conversazione per le chiamate nazionali o in megabyte di traffico internet nazionale gratuito. Alla promozione Chiamatutti Bici sarà possibile sommare mensilmente 200 minuti di chiamate e 1000 megabyte di traffico internet con un massimo di 200 "chilometri voce" percorsi a piedi o in bici.


La app sarà scaricabile gratuitamente in tutta Italia sia dal Play Store di Android sia dall'App Store di Apple. L'obiettivo principale dell'iniziativa è promuovere uno stile di vita più sostenibile che possa tracciare sia l'attività motoria dei partecipanti sia i punti di interesse incontrati lungo il percorso.


In tempi di crisi ogni occasione per risparmiare di certo fa gola, soprattutto quando si tratta di internet e chiamate, dato che la maggior parte di noi usa cellulare e smartphone abitualmente sia per telefonare che per navigare. Inoltre, ecco un'ulteriore motivazione per uscire a fare una passeggiata a piedi o in bici e per muoversi di più durante la giornata. Il progetto è nato in collaborazione con il portale Ciclisti Urbani di Fiab Onlus , la Federazione italiana amici della bicicletta, che si è occupata dei dettagli tecnici che saranno d'aiuto per i ciclisti.


Clicca qui per maggiori informazioni su ViviBici.


Marta Albè


Leggi anche:





...continua sulla fonte http://ift.tt/1yjrEbf che ringraziamo.

Post più popolari