martedì 25 novembre 2014

Come preparare la pelle al freddo

preparare pelle freddo


Il calendario ha superato la metà di novembre e il freddo inizia a farsi sentire d'avvero. Come preparare la pelle all'arrivo del freddo e dell'inverno? La nostra pelle rischia di subire le conseguenze dell'abbassamento delle temperature, della secchezza o dell'umidità dell'aria. Ma possiamo prepararla ad affrontare il clima invernale.


In generale il cambio di stagione è sempre uno stress per la pelle e per l'organismo in generale. Ci sono diversi piccoli accorgimenti che possono migliorare lo stato della nostra pelle e che possono influenzarlo in positivo. Affrontare l'inverno per la pelle può essere una vera e propria sfida, soprattutto se nella nostra vita quotidiana trascorriamo molto tempo all'aria aperta. Ma secondo i dermatologi ognuno di noi può agire fin da subito per preparare la pelle al freddo e alle aggressioni dell'inverno.


Passare dalla lozione alla crema


Durante i mesi primaverili e estivi alcune persone preferiscono utilizzare lozioni più leggere rispetto alle creme per idratare la pelle. Con l'arrivo del freddo, però, la pelle potrebbe avere bisogno di un aiuto maggiore dall'esterno. Ecco dunque giunto il momento di passare dalla lozione leggera ad una crema più ricca.


Chi utilizza prodotti naturali, ad esempio, può provare ad utilizzare il gel d'aloe vera in primavera e in estate e a sostituirlo, o arricchirlo, con il burro di karitè in inverno e in autunno, soprattutto se la pelle si screpola facilmente. Secondo la dermatologa Deborah Sarnoff, in inverno la pelle si sente meglio se viene trattata con una crema più ricca di olio che di acqua, da applicare soprattutto la sera.


Fare docce più brevi


Docce e bagni caldi molto lunghi potrebbero rendere la pelle più sensibile al freddo. Meglio, a parere degli esperti, optare per bagni caldi più brevi e per docce tiepide, con il consiglio di asciugarsi subito molto bene, per non lasciare la pelle esposta all'umidità. Dopo il bagno e la doccia applicare una buona crema idratante su tutto il corpo.


Per il bagno e la doccia è bene scegliere detergenti molto delicati, magari arricchiti con oli dal potere nutriente, ed evitare il più possibile i prodotti aggressivi. In questo caso i prodotti di bellezza bio ci vengono incontro, con formulazioni adatte alle pelli secche e sensibili, che aiutano a prevenire secchezza e arrossamenti.


Non dimenticare la protezione solare


Questo consiglio vale soprattutto per chi trascorre molto tempo all'aria aperta anche durante l'inverno e per chi ama gli sport invernali. Se avete in programma un fine settimana da trascorrere sulle piste da sci o da dedicare al trekking in montagna, non dimenticate di portare con voi una protezione solare adatta al vostro tipo di pelle.


Le pelli sensibili rischiano di scottarsi per via di una lunga esposizione al sole senza protezione specifica, nonostante il freddo. Potrete rivolgervi alla vostra erboristeria di fiducia per scegliere una protezione naturale il più possibile a base di ingredienti naturali e adatta alle pelli più sensibili, con particolare attenzione al contenuto di nichel e di profumazioni sintetiche.


Allentare lo stress


Sappiamo bene che alcune persone sensibili soffrono maggiormente di stress e soprattutto delle sue conseguenze che possono manifestarsi sulla pelle. Anche un'alimentazione scorretta, ad esempio nel periodo delle festività di fine anno, può mettere a dura prova la bellezza della nostra pelle.


Gli esperti dunque consigliano di cercare di limitare i prodotti troppo raffinati, i cibi industriali confezionati e i classici piatti da fast food. Soprattutto, il cibo poco sano non deve diventare una valvola di sfogo per lo stress. Quando sarete in vacanza cercate di rilassarvi e di seguire una dieta sana, ricca di frutta e verdura fresca e di stagione. Anche la vostra pelle vi ringrazierà.


Indossare i guanti in anticipo


La maggior parte delle persone attende fino a quando le temperature arrivano sotto lo zero per iniziare ad indossare dei guanti per proteggere le mani. Per preparare la pelle al freddo meglio iniziare ad indossare dei guanti leggeri già dalle prime settimane di abbassamento delle temperature.


Se la pelle delle mani inizierà a screpolarsi fin dai primi freddi, sarà difficile poi sopportare le temperature davvero rigide. Dunque non dimenticate di portare i guanti con voi, soprattutto al mattino e alla sera. E già dall'autunno, se sapete che le vostre mani sono molto sensibili, applicate una crema specifica o del burro di karitè prima di andare a dormire e massaggiate a lungo le dita e i palmi delle mani. Vi sarà utile per riattivare la circolazione e per riscaldarle. In questo modo le vostre mani risuciranno a sopportare meglio il freddo.


Marta Albè


Fonte foto: blady.bg


Leggi anche:


10 consigli e rimedi naturali per proteggere la pelle dal freddo

Rimedi naturali e creme idratanti fai da te per la pelle secca

Burro di karitè: benefici, usi e dove trovarlo


...continua sulla fonte http://ift.tt/1vK7PMk che ringraziamo.