martedì 30 settembre 2014

George Clooney cade in un canale di Venezia e muore annegato

george-clooney


Finiscono in tragedia le nozze di George Clooney a Venezia, il celebre attore americano è infatti annegato in un canale della laguna veneziana dopo essersi ubriacato durante una cena con suoi amici, tra cui figurava anche Sergio Castellitto che si è gettato invano nelle scure acque del canale nei pressi del ponte di Rialto. L’attore è stato tirato fuori da due camerieri dopo alcuni minuti e a nulla sono servite le manovre di soccorso: per l’attore non c’è stato nulla da fare.


Soltanto due i testimoni che in quel momento erano affacciati alla finestra dell’adiacente hotel e dicono: “Lo abbiamo visto uscire dal ristorante e una volta all’esterno si è acceso una sigaretta, poi barcollando si è allontanato e lo abbiamo visto scivolare nel canale, poi nulla più. Abbiamo urlato aiuto ma in quel momento non c’era nessuno in strada finchè dopo circa un minuto è uscito un cameriere a cui abbiamo riferito l’accaduto e indicato il punto dove era scomparso Clooney ma il tempo passava e con il buio è stato ancor più difficle ritrovarlo”.






from Gazzettino web http://ift.tt/1v1s7fX

via IFTTT

Giardini verticali: a Vancouver la piu' grande parete verde del Nord America

parete verde 1


Giardini verticali e tetti verdi si stanno diffondendo un po' in tutto il mondo all'insegna di un'edilizia più sostenibile. In British Columbia ora è nata la parete verde più grande del Nord America. E' opera dello studio di progettazione Green Over Grey, che ha sede a Vancouver.


La parete verde ha una superficie di oltre 10 mila metri quadrati e comprende 50 mila piante, la maggior parte delle quali è nativa proprio della British Columbia. Si tratta di una parete che segue completamente i principi dell'agricoltura idroponica. E' stata progettata con il 100% di materiali riciclati.


L'idea fa parte di Guildford Town, progetto completato nel 2013 con l'ambizione di ottenere la certificazione LEED Gold. Si tratta della prima e unica parete verde del Nord America ad essere stata costruita su un cavalcavia che si estende su una strada trafficata.


La parete verde è doppia ed è esposta sia est che ad ovest. E' un vero e proprio serbatoio per il carbonio, con un'efficacia pari a circa 47 alberi di medie dimensioni. La manutenzione viene eseguita su una piattaforma progettata appositamente, in modo da non richiedere la chiusura della strada. Alla parete è collegato un sistema automatico di irrigazione goccia a goccia.


Mike Weinmaster, progettista e artista ideatore del progetto, ha tratto ispirazione dalla vegetazione lussureggiante delle montagne della British Columbia. La parete est, che è rivolta verso la costa, comprende motivi che rappresentano onde e ciottoli.


parete verde 2


parete verde 3


parete verde 4


parete verde 5


Il lato ovest, che guarda verso l'interno, vede rappresentati dei disegni simbolici di montagne e foreste. Con la sua ricchezza di specie vegetali, questa parete verde si candida per diventare uno dei simboli più variegati dal punto di vista biologico del Nord America. E, soprattutto, contribuirà a ridurre l'inquinamento causato dal traffico.


Marta Albè


Fonte foto: greenovergrey.com


Leggi anche:





...continua sulla fonte http://ift.tt/1rqD0dg che ringraziamo.

Bollette: dal 1° ottobre aumenti su luce e gas

caro bollette


Dal 1° ottobre 2014 arrivano gli aumenti per le bollette di luce e gas. Gli aumenti del gas sarebbero dovuti anche alla crisi ucraina, oltre che all'arrivo della stagione fredda. L'Autorità per l'Energia ha stabilito che l'elettricità costerà circa 2 euro in più per famiglia mentre il metano subirà un rincaro di circa 19 euro per nucleo familiare nel prossimo trimestre.


Dunque ci si attende che soprattutto le bollette del gas costino di più nei prossimi mesi, dato che il metano subirà un rincaro del 5,4%, mentre per l'elettricità si parla di una percentuale inferiore, pari all'1,7%.


Gli aumenti sulla bolletta del gas risentono degli andamenti stagionali in modo evidente, soprattutto se si considera che negli ultimi due trimestri, quelli in cui il consumo di gas per il riscaldamento scende con la bella stagione, i prezzi sono risultati in calo, così come i costi da sostenere per le famiglie.


Durante la primavera e l'estate l'Autorità ha calcolato un risparmio di circa 84 euro per quanto riguarda le bollette del metano. Merito anche, per quest'anno, dei nuovi prezzi europei per il gas, che quest'anno hanno permesso alle famiglie di risparmiare almeno 66 euro rispetto al 2012.


L'aumento della bolletta della luce è invece causato soprattutto dalla necessità di finanziare alcuni oneri di sistema e dal recupero di certe somme che si discostano rispetto alle stime dei costi di approvvigionamento. Riguardo all'aumento delle bollette di luce e gas, il Codacons ha parlato di pessima notizia e ha invitato il Governo ad alleggerire il peso fiscale.


Secondo la Coldiretti, l'aumento della spesa energetica in un momento di crisi ha un doppio effetto negativo, perché riduce il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma fa anche aumentare i costi delle imprese, particolarmente rilevanti per l'agroalimentare, con l'arrivo del freddo. Gli aumenti si riflettono su tutta la filiera e riguardano tutte le attività agricole, a partire da quelle che necessitano del riscaldamento delle serre, ma anche la trasformazione e la conservazione degli alimenti.


La bollette aumentano? Qui alcuni consigli per risparmiare gas e energia.


Marta Albè


Leggi anche:





...continua sulla fonte http://ift.tt/1mLOarJ che ringraziamo.

Immagini per la Terra: il concorso per le scuole quest'anno è dedicato ad alimentazione e biodiversità

per un pugno di semi


Pronti a progettare il vostro orto e a conoscere le abitudini a tavola di Paesi lontani? Partecipando al concorso nazionale per le scuole "Immagini per la Terra", promosso dall'Ong Green Cross Italia in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, quest'anno dedicato ai temi dell'alimentazione e della biodiversità, gli studenti di tutta Italia potranno scoprire come convertirsi a un'alimentazione sana e sostenibile.


L'iniziativa, dal titolo "Per un pugno di semi", fa leva su tutti gli aspetti della comunicazione: i ragazzi potranno inviare disegni, reportage, inchieste, spot, fotografie, ma anche veri e propri progetti che promuovano un consumo responsabile dei prodotti, delle risorse e del territorio.


Tra gli obiettivi, diffondere la consapevolezza sull'importanza di tutelare la biodiversità. Si stima, infatti, che su circa 10.000 specie vegetali adatte all'alimentazione umana e all'agricoltura oggi se ne commercializzano poco più di 120, dodici delle quali coprono circa l'80% del fabbisogno alimentare mondiale. Per non parlare del fatto che, secondo la Fao, abbiamo già perso più del 75% della biodiversità delle sementi per colpa delle monocolture e delle pratiche industriali.


Dagli orti urbani alle piccole aziende, dai gruppi di acquisto solidale alle fattorie biologiche, la sfida per un futuro eco-sostenibile passa attraverso questi modelli di sviluppo e può essere vinta anche grazie all'impegno delle giovani generazioni.

In palio per le scuole vincitrici un premio in denaro, che potrà essere impiegato a sostegno di iniziative ambientali nel nostro o in altri Paesi, contribuendo ad affermare un diritto al cibo che sia davvero di tutti.

Per saperne di più, scarica il bando sul sito del concorso Immagini per la Terra.


Redazione greenMe.it


...continua sulla fonte http://ift.tt/1uyUJAI che ringraziamo.

Bastoncini con crema di avocado

Ingredienti: 1 panetto di tofu 1 bicchiere d latte di soia 1 bicchiere di maizena 1 bicchiere di pangrattato olio di girasole (per friggere) 1 bicchierino di aceto di mele 1 bicchierino di olio di oliva prezzemolo aglio Ingredienti per la crema: 1 avocado maturo 2 cucchiai di salsa di soia sale qb 1 cucchiaino […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/YLYUen che ringraziamo.

Quando i buchi neri si divertono

Quando i buchi neri si divertono

altrogiornale.org.


Eccovi due “news” riferite, entrambe, a effetti speciali creati da buchi neri galattici. Il primo caso è particolarmente impressionante e ci ricorda i fuochi artificiali. Il secondo è molto meno evidente, ma potrebbe aprire la strada per la scoperta di molte coppie di buchi neri (teoricamente invisibili) e fornire ottimi candidati per la ricerca delle […]


Quando i buchi neri si divertono

altrogiornale.org.


...continua sulla fonte http://ift.tt/1otMSgv che ringraziamo.

Mousse con farina di baobab

Tempo fa, alla bancarella di una conoscente, ho comprato un sacchettino di farina di baobab: energetica, naturale, ricca di vitamine, sali minerali, fibre e altre cose che non ricordo! E’ pure un’ottima addensante e dolcificante, molto usata in Senegal per farne bevande, aggiunta ai dolci o al gelato… Da cruda ha un sapore simile allo […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1xwac5x che ringraziamo.

lunedì 29 settembre 2014

Alaa, l'autista di ambulanze siriano che salva i gatti di Aleppo (FOTO)

alaa5


Ad Aleppo, la città più grande della Siria, gli abitanti hanno lasciato le loro case per trovare un rifugio più sicuro dai bombardamenti. Tra ciò che ciò che resta alle loro spalle ci sono anche loro, i gatti, che ora ora vagano per la città senza che nessuno si prenda cura di loro.


Eppure anche per loro, in mezzo alla distruzione, alla morte e alla violenza, esiste un angelo. Si chiama Alaa, fa l'autista di ambulanze e, quando non sta correndo per la città per salvare vittime della guerra civile siriana, trova ancora il tempo e l'energia per aiutare le vittime meno conosciute del conflitto, gli animali.


Alaa spende circa 4 dollari dei suoi risparmi ogni giorno per la carne con cui sfama circa 150 randagi nel quartiere di Masaken Hanano, che ormai resta quasi del tutto distrutto e deserto.


alaa


alaa3


alaa4


alaa6


Ad agosto 2014, il numero di morti nei tre anni di combattimenti in Siria era salito a quasi 200mila vittime, mentre in 9 milioni sono fuggiti dalle loro case per rifugiarsi altrove.


Roberta Ragni


Fonte


Photo Credit Hosam Katan / Reuters


LEGGI anche:


L'infermiera peruviana che cura a casa i gatti malati di leucemia (FOTO)


...continua sulla fonte http://ift.tt/1Bwyeeg che ringraziamo.

Cina: allarme rifiuti a Xi'an. Le Strade completamente ricoperte di spazzatura (FOTO)

cina rifiuti cover


Emergenza rifiuti in Cina. La città di Xi'an, capitale della provincia di Shaanxi, è letteralmente ricoperta di rifiuti. Dalle immagini che circolano sul web vediamo spazzatura che si accumula tra i grattacieli dei quartieri più benestanti e strade ricoperte dai rifiuti. Cosa sta succedendo in Cina?


Per le strade sono stati accatastati vecchi mobili e materiali da costruzione di scarto. I rifiuti attorno agli edifici arrivano ad invadere le aree verdi e i parco giochi per i bambini. Attorno ai palazzi si snodano dei veri e propri sentieri di spazzatura, con accumuli di rifiuti di ogni tipo. Le strade occupate dalla spazzatura sono impercorribili.


Scatole di cartone, cartacce, confezioni alimentari, bicchieri e lattine, bottiglie di plastica, mattoni, abiti e scarti di tessuti, materiali di vario genere. Ecco soltanto alcuni esempi di ciò che si è accumulato sulle strade di Xi'an. Chi ha permesso che ciò accadesse? Le ragioni per cui la spazzatura sia stata abbandonata sulle strade e all'esterno degli edifici non sono chiare.


In Cina il problema dell'accumulo di rifiuti avrebbe interessato anche i treni di collegamento tra le più importanti città in occasione del Capodanno Cinese, con pacchetti di patatine, scarti di cibo e vecchi pezzi di frutta lasciati a marcire sul pavimento delle carrozze. I passeggeri, noncuranti, avrebbero continuato ad abbandonare la spazzatura sui cumuli già esistenti, senza andare alla ricerca di bidoni dove gettare i rifiuti, come riporta il Daily Mail .


cina rifiuti 1


cina rifiuti 2


cina rifiuti 3


cina rifiuti 4


cina rifiuti 5


cina rifiuti 6


Secondo gli esperti, ciò che sta accadendo a Xi'an avrebbe semplicemente a che fare con le abitudini dei cittadini. In alcune culture, a loro parere , accumulare i rifiuti senza pensare alle conseguenze sarebbe la norma. Al di là delle motivazioni dell'abbandono dei rifiuti, si tratterebbe in ogni caso di una minaccia per la salute pubblica. In particolare, l'accumulo di rifiuti sulle strade potrebbe portare alla contaminazione delle acque di falda.


Marta Albè


Fonte foto: wsav.com


Leggi anche:





...continua sulla fonte http://ift.tt/1uW9nhT che ringraziamo.

Tagliatelle salsiccia e peperoni

Ciao a tutte e a tutti! Per pranzo volevo cucinare le tagliatelle di ortica ricavate dall’impasto dei Tortelli ortica e tempeh fatti l’altro giorno. Ma con cosa condirle? Pensa che ti ripensa ho voluto provare a veganizzare una pasta che mi piaceva assai quando ancora mangiavo carne (tappatevi le orecchie): peperoni e salsiccia! Allora vi […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1qNN3Dd che ringraziamo.

Burger di soia

Per questi burger abbiamo preso spunto da una rivista che mensilmente ci arriva a casa! Contiene un sacco di consigli utili e ricette sfiziose… questa così semplice e veloce ci ha conquistate subito!! Ce l’ha preparata la nostra amata mammina, perchè noi non potevamo/volevamo sottrarre nemmeno 10 minuti allo studio… inutile dire che è stata […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1tak7qM che ringraziamo.

Panproteici al rosmarino

Buondì Partita con l’idea di sfornare dei crackers, giungo al momento del mattarello e mi accorgo di non avere tempo a sufficienza per stesura, stampini, reimpasto & repeat… così plasmo il tutto sottoforma di piccoli panini, ed ecco il risultato.Ingredienti: 100 g di farina di ceci 100 g di farina di grano saraceno 50 g […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1tak6TA che ringraziamo.

Veg-chaussons aux pommes

Ciao a tutte e a tutti! Quando ero ancora vegetariana ogni tanto mi piaceva mangiare uno chausson aux pommes, un classico della pasticceria francese. Non avevo ancora mai provato a scrudelizzare la ricetta e ieri, complici delle mele rustiche che mi hanno regalato, ho voluto lanciarmi nell’impresa! Ebbene il risultato è veramente soddisfacente! Go vegan […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1tak5iv che ringraziamo.

domenica 28 settembre 2014

Peperoni dell’equinozio di autunno

Ebbene: l’estate lascia il posto all’autunno e in questo momento a cavallo fra il freddo e il caldo, fra una stagione e l’altra, ho deciso di usare i miei amati peperoni – frutto estivo – in modo decisamente autunnale. Così è nata questa zuppetta di peperoni che ha conquistato la mia famigliola e spero piaccia […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/Yy7ptv che ringraziamo.

Tortelli ortica e tempeh

Ciao a tutte e a tutti! Oggi ricetta domenicale! Sono davvero buoni, provare per credere Ingredienti per la pasta sfoglia: 200 gr di semola di grano duro 40 gr di farina bianca (più un po’ per lavorare l’impasto) 4 cucchiai bombati di farina di ortiche (ortiche essiccate e polverizzate) 1 pizzico di sale acqua qb […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1BqazfI che ringraziamo.

Raw-fettuccine al pomo-avocado-ro

Ragazzi! Questa è una vera delizia! Il piatto mi faceva così gola che ho iniziato a mangiarlo e poi mi sono ricordata che dovevo scattare la foto! Ingredienti (per 2 persone): 2 daikon belli lunghi 2 avocado piccoli (meglio se a buccia rugosa) 6 pomodorini 1 bel ciuffo di basilico 2 carote 1 peperone rosso […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1ruMKlG che ringraziamo.

Shake di miglio

Saranno gli ultimi giorni in cui è ancora possibile realizzare la ricetta per il frullato al miglio con i lamponi freschi, per cui sbrigatevi e fatelo domani a colazione. E se, nonostante tutto, non riusciste a trovarli più dal vostro venditore di fiducia, potete benissimamente sostituirli con qualsiasi altro tipo di frutto di stagione. Fichi, […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1t7DzV7 che ringraziamo.

sabato 27 settembre 2014

Torta di uva fragola

Mi hanno regalato cassettate di uva fragola e dopo averla mangiata chicco a chicco non riuscivamo più a consumarla… così è nata l’idea di una torta. Ho visto che nel blog ne avete postate diverse, una più buona dell’altra… aggiungo questa versione, direi proprio da colazione! Ingredienti: 300 g di farina integrale (di qualsiasi cereale) […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1pilja0 che ringraziamo.

venerdì 26 settembre 2014

Romeow Cat Bistrot: il bar dei gatti sbarca anche a Roma, sara' vegano

miagolacafe


Arriva un Neko Caffè anche a Roma. Si chiama Romeow Cat Bistrot, sarà vegetariano e vegano e aprirà a fine ottobre nel quartiere Ostiense (in via Negri). Tra dolci raw e smoothies, ci saranno anche sei gatti: Romeo, Maos, Nino, Frida, Lamù, Irì.


Proprio come avviene a Taiwan e in Giappone, dove i Neko café sono diffusissimi . O, da qualche anno a questa parte, anche in alcune città d'Europa , che ospitano queste piccole isole felici all'interno delle quali, protetti, controllati e sicuri, uomini e felini possono liberamente interagire e scambiarsi affetto e coccole. L'importante è rispettare alcune regole basilari, come la tranquillità dei felini.


Dopo Torino, dove è nato da un po' di tempo un altro Neko Caffè, MiaGola caffè, anche i romani potranno godersi un bel caffè mentre accarezzano i gatti.


cat caffe



"I due chef spazieranno tra le cucine dei 5 continenti, rispettando stagionalità delle materie prime. La pasticciera preparerà. I gestori promettono non un semplice bar che ospita gatti ma un raffinato bistrot, aperto dalla colazione al dopocena", si legge su PunatrellaRossa.it, che ha dato notizia della nuova imminente apertura.



Roberta Ragni


Photo Credit MiagolaCaffe


Fonte PuntarellaRossa


LEGGI anche:


Neko Cafe: il "caffe' dei gatti" giapponese arriva in Europa (video)


Dog cafe: il caffe' dei cani a Busan, in Corea del Sud


Neko caffè: anche Parigi avra' il suo "bar dei gatti"


A Torino arriva "MiaGola Caffé", il primo caffé italiano "dei gatti"


...continua sulla fonte http://www.greenme.it/mangiare/vegetariano-a-vegano/14399-bar-dei-gatti-roma che ringraziamo.

Diorama: il degrado urbano in miniatura di Satoshi Araki (FOTO)

miniature degrado cover


Riprodurre su piccola scala gli scenari del degrado urbano. Ecco la missione dell'artista giapponese Satoshi Araki. I diorama (o diorami) sono delle ambientazioni su scala ridotta di scende di vario genere, che possono essere creati a fini artistici, ma anche per l'architettura e l'ingegneria.


Le ambientazioni in miniatura di Satoshi Araki in questo caso diventano opere di denuncia, poiché pongono direttamente sotto i nostri occhi il problema del degrado urbano, a partire dall'abbandono dei rifiuti, fino alla scarsa cura delle strade e degli spazi pubblici.


Il mondo dell'arte in miniatura in Giappone è molto vasto. Sono numerosi gli artisti che creano scene in moniatura, dando enfasi ai più piccoli dettagli. Da una vita Satoshi Araki, che ora ha 45 anni, si occupa di ricostruire in miniatura modellini di città, automobili e biciclette. Una passione che può trasformarsi in un'occasione di denuncia delle cattive abitudini del mondo di oggi.


miniature degrado 1


miniature degrado 2


miniature degrado 3


Ecco allora che la sua attenzione viene catturata dai paesaggi urbani rovinati dal degrado o dalla guerra. Con materiali di recupero realizza gli scenari del degrado urbano nei minimi dettagli, con un'attenzione minuziosa alle bottiglie di plastica e alle lattine di bibite accartocciate.


miniature degrado 4


miniature degrado 5


miniature degrado 6


La sua fonte di ispirazione? Le ricerche di immagini su Google, con parole chiave come "degrado urbano" e "rovine di guerra".


miniature degrado 7


miniature degrado 8


miniature degrado 9


Tra gli scenari più popolari ecco gli accumuli di rifiuti, ad esempio di vecchi pneumatici abbandonati, dove la natura cerca di riprendere possesso degli spazi che le erano stati sottratti. Tra i rifiuti ricresce l'erba e spuntano i fiori, mentre i materiali accatastati in un angolo arrugginiscono. Nessuno pensa a ripulire le strade, a ricostruire, a migliorare il paesaggio. Queste miniature del degrado ci indicano che è arrivato il momento di agire.


Marta Albè


Fonte foto: arakichi.com


Leggi anche:





...continua sulla fonte http://ift.tt/1sxUCFm che ringraziamo.

Burro vegan!

In realtà questo burro è una panna che nel frigo si solidifica e quindi potrete usarlo come vorrete. Ideale per il “frosting” delle torte e cupcake. Non sono mai stata appassionata di burro, ma riconosco che ogni tanto pane-burro-marmellata è una gioia! Comunque i miei esperimenti di questo periodo partono invece da una una mia […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/YjB8X3 che ringraziamo.

L’acqua? È più antica del Sole

L’acqua? È più antica del Sole

altrogiornale.org.


Datata per la prima volta l’origine del ghiaccio presente nel Sistema solare: risale in buona parte a un’epoca precedente alla formazione della nostra stella. Brucato (INAF): «Si conferma così che le condizioni iniziali per la vita possono essere presenti anche in altri sistemi planetari» di Marco Malaspina Non avrà magari il potere di farci tornare […]


L’acqua? È più antica del Sole

altrogiornale.org.


...continua sulla fonte http://ift.tt/1sx8ZK5 che ringraziamo.

Crumble apple hemp

Oramai la farina di canapa è diventata un must, quindi perché non usarla per un crumble!? Colonna sonora: Alborosie, “Escape from Babylon”.Ingredienti: 1 mela grigio di Torriana 1 cucchiaino di zucchero grezzo di canna farina qb cannella qb noce moscata qb succo di 1/2 limone H20 qb malto d’orzo qb Procedimento: Ascoltando allegramente Alborosie, tagliare […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1n841BA che ringraziamo.

Diabete tipo 2: il rischio aumenta se si lavora troppo

lavoro diabete


Lavorare troppo, chi l’ha sperimentato lo sa, può avere ripercussioni non solo sul sistema nervoso ma anche sulla salute in generale. Un nuovo studio collega ora addirittura un lavoro eccessivo con un rischio maggiore di sviluppare il diabete di tipo 2.


Secondo la ricerca, condotta da un team dell’University College di Londra e pubblicata sul The Lancet Diabetes and Endocrinology, assumersi un carico eccessivo di lavoro nel corso della settimana comporta seri rischi. In particolare il pericolo subentra nel caso si lavori invece delle normali 30-40 ore, 55 ore o più.


Lo studio si è basato sull’analisi di numerosi studi precedenti (pubblicati fino ad aprile 2014) che avevano come finalità quella di valutare gli effetti di una vita lavorativa troppo pesante sulla comparsa del diabete 2. Il team di ricercatori, guidati dal dottor Mika Kivimaki, ha potuto così notare che le persone che ogni settimana lavoravano oltre 55 ore avevano un rischio maggiore di sviluppare il diabete di circa il 30%. I risultati hanno tenuto conto anche degli stili di vita del campione analizzato: se le persone fumavano, facevano attività fisica, erano obese, ecc. e delle caratteristiche principali come età e sesso.


Si è visto poi che il rischio era particolarmente elevato se, a lavorare troppo, erano persone con basso reddito, probabilmente quelli che facevano anche i lavori più pesanti o stressanti e che non potevano delegare ad altri, almeno in parte, incombenze lavorative o famigliari.


Se possibile quindi, non solo per scongiurare il rischio diabete, ma anche per dedicarci a sport, hobby, altre attività creative, defaticanti o al semplice riposo, cerchiamo di lavorare entro le capacità del nostro fisico, senza esagerare. Non ne guadagnerà il nostro portafogli ma probabilmente la nostra salute!


Francesca Biagioli


Leggi anche:


Lavoro precario? Sale il rischio di ammalarsi di asma bronchiale


...continua sulla fonte http://ift.tt/1BfgeoE che ringraziamo.

Patate super-light

Ecco a voi un modo alternativo di cuocere le patate… senza sale né olio! Ingredienti: 2 patate grandi origano qb rosmarino qb pepe qb Procedimento: Lavare bene le patate e cuocerle a vapore, con tutta la buccia, per circa 10 minuti. Controllate la cottura con uno stecchino, non devono essere morbide, ma restare abbastanza durette, […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1vm5MuK che ringraziamo.

giovedì 25 settembre 2014

Succo d'ananas come liquido di contrasto nelle radiografie per contenere i costi

succo ananas radiografie


Succo d'ananas puro al 100% al posto del liquido di contrasto. A Bologna questo ingrediente alimentare con un'applicazione inusuale ha sostituito il liquido di contrasto Lumiren nelle radiografie. All'ospedale Sant'Orsola la decisione fa parte della spending review e di un vero e proprio piano di razionalizzazione delle spese.


Gli esperti hanno concordato che il comune liquido di contrasto per le radiografie è perfettamente sostituibile con il succo d'ananas. I risultati dal punto di vista dell'esecuzione degli esami saranno identici.


Il beneficio per l'ospedale bolognese riguarda soprattutto i costi. Infatti una fornitura annuale di liquido di contrasto Lumiren costa ben 14 mila euro. Mentre la stessa quantità di succo d'ananas avrà un costo di soli 380 euro.


Il succo d'ananas verrà utilizzato come liquido di contrasto sia nelle radiografie che nelle risonanze magnetiche anche nel corso del prossimo anno, come già avvenuto negli ultimi dodici mesi, in via sperimentale, in cui il risparmio è risultato evidente.


Gli esperti sarebbero a conoscenza da tempo della possibilità di sostituire il liquido di contrasto con dei succhi di frutta. Non soltanto succo d'ananas, ma anche succo di mirtillo nero, d'uva, di mora e di barbabietola rossa. A Bologna è la prima volta che un semplice succo di frutta sostituisce un farmaco. Segno che, di nuovo, è la natura ad offrici le soluzioni più semplici, economiche e meno dannose per la salute?


"L'abbiamo scoperto" – ha spiegato Marco Storchi, responsabile dei servizi di supporto alla persona del Policlinico - "parlando con medici e radiologi, cuochi e dietisti, cioè mettendo in connessione le diverse professionalità presenti nel policlinico".


Il vantaggio per i pazienti è innegabile. Potranno sostituire un buon succo di frutta all'ananas ad un liquido di contrasto composto da metile, ferro e propile paraidrossibenzoato, a vantaggio della loro salute e del loro palato. La novità arriverà presto anche in altri ospedali italiani?


Marta Albè


Fonte foto: healthwantcare.com


Leggi anche:


Centrifugati: 10 ricette per depurare l'organismo


...continua sulla fonte http://ift.tt/1viK5vE che ringraziamo.

Spaghetti all'oppio: il ristoratore che drogava i clienti per farli tornare

noodles ristorante


Spaghetti cinesi con un insolito ingrediente. Il proprietario di un negozio di noodles, in Cina, ha dovuto ammettere di aver alterato i piatti serviti ai suoi clienti con dosi massicce di semi di papavero. Si trattava di un escamotage per farli tornare e fidelizzarli.


È successo a Yan'an, nella provincia dello Shaanxi, come rivela la BBC , dove il misfatto è venuto alla luce in seguito a un test di routine sulle urine da parte della polizia stradale su un cliente, Liu Juyou. Cosciente di non aver in alcun modo ingerito droghe, il malcapitato è riuscito a collegare i risultati positivi alla droga con il pasto un paio d'ore prima.


Liu è stato detenuto per 15 giorni e, nel frattempo, ha chiesto alla sua famiglia di aiutarlo a testare questa strana teoria. I suoi parenti, quindi, sono andati a mangiare le 'tagliatelle' al ristorante incriminato e si sono sottoposti a loro volta al test delle urine. Quando anche loro sono risultati positivi alla droga, hanno allertato la polizia, che ha avviato un'indagine.


Si è così scoperto che, in effetti, proprietario del negozio aggiungeva al cibo delle parti della pianta di papavero, da cui si ricava l'oppio. Se assunte in maniera continua, le sostanze chimiche contenute al loro interno possono accumularsi nel corpo tanto quanto basta da rendere positivo un test di droga sugli oppiacei.


Nonostante la provata colpevolezza, il ricorso di Liu contro la sua detenzione è stato respinto dalla polizia, si legge su South China Morning Post. Nulla si può contro la missione di individuare le droghe e punire i consumatori. La legge anti-droga cinese vieta non solo oppio, eroina e marijuana, ma anche la morfina.


Roberta Ragni


LEGGI anche:


Semi di papavero: proprieta', usi e dove trovarli


Spaghetti di verdure: vantaggi, consigli e 5 ricette


...continua sulla fonte http://ift.tt/1rfveCY che ringraziamo.

Crema di melanzane

Ingredienti: 2 melanzane lunghe medio-grandi 2 cipollotti olio evo brodo vegetale timo origano 2-3 cucchiai di yogurt di soia Procedimento: Tritare finemente i cipollotti e farli appassire dolcemente in un filo d’olio d’oliva; nel frattempo tagliare a cubotti le melanzane e farle saltare per qualche minuto nella padella coi cipollotti, insaporendole con una generosa manciata […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1ClTSEr che ringraziamo.

Nassim Haramein – Cos’è la risonanza?

Fico-delphia

Il mio secondo s-formaggio: con sommo gaudio e altrettanto orgoglio mostro il fico-delphia, questa nomea poiché è cremoso tipo il suo collega “città-degli-USA” e c’è dentro mr Fico! Sono in pieno periodo metto fichi ovunque procediamo con la colonna sonora di Dennis Brown “Deep Down”. Ingredienti: 50 g di amaranto 1/2 bicchiere di latte di […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/YaDasL che ringraziamo.

Morbido autunno all’uva fragola

Ciao a tutti, continuo con le ricettine crudiste e vi propongo una bella torta rigorosamente senza zucchero. È il periodo dell’uva e soprattutto della dolcissima uva fragola; dopo un primo esperimento, un sorbetto fatto con solo succo di uva e farina di semi di carrube, mi è tornata in mente una fantastica torta vista qui […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1xlps5m che ringraziamo.

mercoledì 24 settembre 2014

Tosella vegan

Ero partita con l’idea di prepararmi un burro da colazione e… santa polenta !!! Ho inventato invece, senza volere, un formaggio vegan da cottura, che può essere fatto in padella e fila e fonde e fa la crosticina, come la tosella che fanno qui in montagna… ! Ingredienti: 200 ml di latte di cocco Suzi […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1vdDG4Y che ringraziamo.

Patè mediterraneo

Questo patè che condivido con voi ha un sapore davvero intenso. E’ stato molto apprezzato da famiglia e amici. Ottimo su crostini o crackers per aperitivi veloci. L’ingredienti valgono per un buon vasetto. Ingredienti: 6-7 pomodori secchi olive nere piccanti (o normali) 2-3 cucchiaini di capperi 1 cipolla aceto di vino rosso olio extravergine succo […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1vhV3AF che ringraziamo.

Il tuo cane ti aspetta: lo spot contro la guida in stato d'ebbrezza che fa commuovere il web

budweiser


A volte i cuccioli sono più eloquenti delle parole. Basta guardare il nuovo commuovente spot contro la guida in stato di ebrezza della Budweiser, nota azienda di birra, per capire che il legame tra uomo e cane può portare le persone a riflettere e cambiare.


"La prossima volta che vai fuori, fai un piano per poter tornare a casa in sicurezza. I tuoi amici contano su di te ", recita il video che ha collezionato quasi 13 milioni di visualizzazioni da quando è stato caricato su YouTube Venerdì scorso.


Dura appena 60 secondi, ma centra sicuramente l'obiettivo. Ha come protagonista ancora una volta, proprio come era successo per l'altro video viral presentato al Super Bowl, un cucciolo di Labrador, che vediamo crescere e giocare con il suo proprietario.


L'uomo lascia il cane a casa per andare a una festa, con una birra in mano, mentre il cane aspetta vicino alla porta il suo ritorno. "Ci vediamo più tardi", gli dice. Il tempo passa e il cane sembra sempre più preoccupato. Ma la mattina successiva riappare sull'uscio, esclamando: "Mi dispiace, ho pensato che non sarei stato in grado di guidare e ho soggiornato da Dave".


{youtube}eubWYPhcEEo{/youtube}


Il messaggio è chiaro e forte: pensare a chi ci ama e a chi attende che torniamo a casa prima di guidare dopo aver fatto uso di sostanze alcoliche, come la birra.


Roberta Ragni


LEGGI anche:


Ecco perche' adottare un cane fa bene. Lo spot che fa commuovere il web (VIDEO)


Puppy Love, #bestbuds: Budwiser punta sull'amicizia tra animali per raggiungere la viralita' (VIDEO)



...continua sulla fonte http://ift.tt/1uopoAq che ringraziamo.

Auto eolica: dalla Corea la prima auto alimentata dal vento

auto eolica


Auto elettriche o ad aria compressa, oppure autoalimentate come nelle invenzioni di Tesla. Quale sarà il futuro della mobilità sostenibile? Ora arriva l'auto eolica, o almeno il suo prototipo. La benzina non servirà più e le auto del futuro saranno alimentate dal vento.


I nuovi veicoli verranno alimentati dall'energia cinetica prodotta dal vento, che servirà al funzionamento del loro motore elettrico. Il prototipo messo a punto da un gruppo di ricercatore della Chonman National University, in Corea, ha mosso i primi passi sull'asfalto.


Le auto eoliche saranno dotate di un dispositivo in grado di captare l'energia cinetica durante gli spostamenti. Questa energia, prodotta dal vento e dal movimento, verrà convertita in elettricità. Si parla in questo caso di energia triboelettrica. Vi sarà un trasferimento di cariche elettriche tra materiali differenti.


Con test condotti in un ambiente aperto i ricercatori hanno dimostrato che il generatore può convertire il vento in energia. Il generatore, con uno speciale meccanismo interno, imita il movimento di una bandiera. La nuova ricerca è stata appena pubblicata sulla rivista Nature Communication .


A parere degli esperti, le tecnologie per ricavare energia dal vento hanno un ampio potenziale, poiché il vento è una delle fonti energetiche più pulite e sostenibili che la natura ci mette a disposizione. Il generatore messo a punto dai ricercatori coreani è di piccole dimensioni: 7,5 x 5 cm.


La sua applicazione ha permesso di produrre una densità energetica media pari a 0,86 MW. La realizzazione del sistema ha richiesto l'impiego di fibre sintetiche e di oro, non solo un metallo prezioso, ma anche un materiale molto efficiente per la conduzione di energia. Lo sfregamento utile per la produzione di energia avviene dunque tra oro e materiali di sintesi.


auto eolica diagrammi


Una brezza leggera e costante permette di ottenere le prestazioni migliori. Infatti ciò consente che il movimento della bandiera risulti armonico. Non è dunque necessario che vi sia un forte vento per produrre energia. Anzi, questa evenienza è deleteria, poiché il vento troppo forte riduce l'efficienza del dispositivo, generando un andamento caotico e irregolare. Il vento, risorsa inesauribile, ci aiuterà a rinunciare al petrolio per la produzione di carburanti?


Marta Albè


Leggi anche:


Auto ad aria compressa: PSA Pegeout Citroen ci prova con un'ibrida


Samp, l'auto fatta coi Lego che va ad aria compressa


Bici Elettriche: ecco Miss Courant D'air, la bicicletta eolica che... si dà delle arie


...continua sulla fonte http://ift.tt/1mSejFO che ringraziamo.

Bon bon verdi

Va beh ormai lo sapete che le mie presentazioni sono pessime! Sembrano marroni perchè mi è leggermente scappata la cottura e anche la luce non aiutava, però vi assicuro che sono verdi e di una facilità disarmante! Per quanto riguarda il gusto, beh provateli e non le lascerete più Ingredienti: 250 g di piselli (i […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/ZLqIAI che ringraziamo.

Praline assortite Coop ritirate in 5 supermercati: possibili tracce di frammenti di plastica

praline coop ritirate


Praline assortite Fior Fiore Coop ritirate da 5 supermercati per la possibile presenza di frammenti di plastica nelle confezioni. Esiste una remota possibilità che nelle confezioni da 200 grammi delle Praline assortite Coop vi siano frammenti plastici provenienti dall'impianto di produzione.


La rottura di uno stampo sulla linea di produzione ha infatti messo a rischio la sicurezza delle praline assortite al cioccolato confezionate. Per evitare che i consumatori possano avere problemi, Coop ha deciso di ritirare il prodotto in questione da alcuni dei propri punti vendita, così da evitarne l'acquisto, e ha avvisato i consumatori sul proprio sito web .


Il lotto coinvolto è il 4247 con scadenza 31/08/2015 e si riferisce alle "Ptaline Assortite Fior Fiore Coop. Cioccolatini con morbido cuore di gianduia". Coop invita i consumatori che avessero acquistato le praline assortite del lotto indicato a non utilizzare il prodotto e a restituirlo al punto vendita per la sostituzione o il rimborso della confezione.


Ecco i 5 punti vendita Coop da cui il prodotto è stato ritirato:


1) Via Vidimari - Via L. Vidimari - 67051 Avezzano - L'Aquila


2) Rieti C.C. Futura - Via Molino della Salce - 02100 - Rieti


3) Chianciano - Via della Pace, 47 - 53042 Chianciano - Siena


4) Foiano della Chiana - Foiano della Chiana - Via Repubblica, 21 - 52045 Foiano della Chiana - Arezzo


5) San Gimignano - Via Baccanella - 53037 San Gimignano - Siena


praline assortite coop


Per ulteriori informazioni contattate il Numero Verde 800 80 55 80.


Marta Albè


Fonte foto: coop.it


Leggi anche:





...continua sulla fonte http://ift.tt/1vgpLKq che ringraziamo.

Speedy verza

Ieri in cerca di ispirazione per il mio pranzo ho aperto il frigo e lì in un angolino una piccola verza in attesa… e allora ricetta speedy… Ingredienti: 1 piccola verza formaggio veg morbido (io ho usato vegrino autoprodotto) mix di spezie (aglio, peperoncino, curry) olio qb acqua qb sale (facoltativo) Procedimento: Niente di più […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/Y1vAAa che ringraziamo.

Sonno e divertimento: ecco le chiavi della creatività

Sonno e divertimento: ecco le chiavi della creatività

altrogiornale.org.


Con la saggezza serena dei suoi quasi 90 anni e lo sguardo di chi non ha perso il gusto della curiosità, Oliver Smithies, premio Nobel per la medicina nel 2007, ha partecipato, insieme alla moglie Nobuyo Maeda anch’ella ricercatrice, alla sesta edizione del Meeting le “2 culture”, annuale appuntamento promosso, tra il 3 e il […]


Sonno e divertimento: ecco le chiavi della creatività

altrogiornale.org.


...continua sulla fonte http://ift.tt/ZKF6t4 che ringraziamo.

Vino vs Tosse

Per fortuna non ci succede spesso di ammalarci, ma purtroppo a volte, sopratutto vicino agli esami, e quando anche il tempo fa gli scherzi…qualche acciacco passeggero si fa avanti! stavolta è toccato ad una tosse fastidiosissima che non mi permetteva nemmeno di dormire la notte, cercando in rete abbiamo trovato (sul blog migliorasubito) questa ricetta, […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1qtacL1 che ringraziamo.

martedì 23 settembre 2014

Quinoa, chicchi di salute

Quinoa, chicchi di salute

altrogiornale.org.


Non è una graminacea e non contiene glutine, è quindi un alimento adatto a chi soffre di celiachia. Ha numerosissime proprietà nutritive. È molto ricca di proteine, carboidrati e fibra alimentare. Nella sua composizione sono presenti due aminoacidi essenziali molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo: lisina e metionina; quest’ultimo aiuta il metabolismo dell’insulina. Contiene, […]


Quinoa, chicchi di salute

altrogiornale.org.


...continua sulla fonte http://ift.tt/1ogwYWO che ringraziamo.

Solari, il fornello portatile e social per cucinare con l'energia solare (VIDEO)

solari3


Solari è un fornello portatile che sfrutta l'energia solare per cucinare all'aria aperta nel pieno rispetto dell'ambiente. Questo intelligente sistema di cottura green ha vinto l'edizione italiana del concorso internazionale di design James Dyson Award 2014.


Facile da trasportare e da utilizzare, è in grado di preparare pietanze per 4-6 persone in poche ore, senza la preoccupazione della legna per il fuoco in fase di preparazione o di eliminare la brace in fase di pulizia, consentendo di avere più tempo libero e di godersi così il proprio svago.


Il fornello solare è inoltre dotato di un sensore di temperatura intuitivo che consente di seguire attentamente la cottura dei cibi, trasmettendo in tempo reale i dati via bluetooth. Innovativo anche l'aspetto social del progetto: tramite un'app mobile che collega i vari fornelli solari, è possibile trovare all'istante tutte le informazioni necessarie sulle modalità e tempi di cottura e condividere con altre utenti ricette e consigli culinari, contribuendo alla crescita di una comunità di appassionati.


{vimeo}102397183{/vimeo}


Il suo ideatore, Bodin Hon – studente dello IED di Milano, ha esaminato i diversi sistemi di cottura attualmente utilizzati all'aria aperta, considerando soprattutto il loro impatto ambientale e le difficoltà di utilizzo. Bodin ha commentato:



"Solari nasce dall'esigenza di risolvere il problema della sostenibilità ambientale degli attuali metodi di cottura utilizzati fuori casa, proponendo un sistema che sfrutta l'energia pulita e gratuita del sole. Ho considerato anche la componente culturale legata alle abitudini delle persone. Oltre all'aspetto eco-sostenibile, l'obiettivo era di stimolare le persone a uno stile di vita più sano e consapevole, sfruttando i benefici della connettività 2.0 nella vita di tutti i giorni, per condividere esperienze e informazioni".



solari2


solari


La giuria nazionale ha ritenuto Solari un progetto di eco-design commercialmente realizzabile, che mira a risolvere un reale problema della vita quotidiana e con un'attenzione particolare alla user experience per rendere il progetto funzionale in ogni aspetto. Interessante anche l'integrazione con l'app per mobile e i suoi possibili sviluppi di implementazione.


{youtube}ua48u4kxraw{/youtube}


Tra gli altri finalisti italiani, la giuria ha selezionato altri 4 progetti che accedono automaticamente alla prossima fase di selezione. Tra loro ci sono anche Noè (Cesare Tamagno e Simone Di Gioia – Università degli Studi di Genova), una soluzione per mantenere puliti i tombini delle strade, Volta Lamp (Cesare Bizzotto – IUAV di Treviso), lampada sospesa da due cavi d'acciaio che trasmettono energia a basso voltaggio e consentono al corpo principale di essere rotato, e Jbin (Sara Bianchetti e Leonardo Graziano – ISIA di Roma), un dispositivo di pulizia delle acque fluviali urbane ed un elemento di decoro urbano.


Roberta Ragni


LEGGI anche:


Biogrì, il barbecue ecologico a energia solare


Il fornello ecologico che salvera' le donne e i ghiacciai dell'Himalaya (FOTO)


...continua sulla fonte http://ift.tt/1mJS6JO che ringraziamo.

Scoperte due città Maya nella giungla messicana: Lagunita e Tamchen

Scoperte due città Maya nella giungla messicana: Lagunita e Tamchen

altrogiornale.org.


Un impressionante ingresso e rovine di piramidi e palazzi sono emersi nella giungla messicana dopo che gli archeologi hanno scoperto due città Maya. Rinvenute nella parte sudorientale dello stato messicano di Campeche, nel cuore della penisola dello Yucatán, le città erano nascoste nella folta vegetazione ed erano difficilmente accessibili. “Le fotografie aeree ci hanno aiutato […]


Scoperte due città Maya nella giungla messicana: Lagunita e Tamchen

altrogiornale.org.


...continua sulla fonte http://ift.tt/Y0QZK3 che ringraziamo.

Equinozio d'autunno: anche google festeggia la nuova stagione

doodleautunno


Nella notte appena trascorsa è ufficialmente iniziato l'autunno e Google ce lo ricorda oggi con uno dei suoi simpatici Doodle . Come tradizione vuole quando si tratta di avvenimenti più o meno importanti, i signori di Mountain View hanno così animato in queste ore l'home page del motore di ricerca più cliccato del mondo web in onore dell'Equinozio d'Autunno.


Un buffo omino, di bianco e di nero vestito, sbuca vicino a degli alberi ingrigiti. Con un suo semplice tocco, l'omino saltellante colora, un albero per volta, tutte le foglie dei tipici colori autunnali. Dal giallo al rosso, passando per l'arancione e il violetto: quelle tinte calde, che sanno di castagne e di primi fuochi accesi, di passeggiate in montagna su foglie che scricchiolano e del primo freddo. Fermo dall'altro capo della fila di alberi, l'omino fa cadere giù tutto il fogliame svelando – come è ormai tipico dei Doodle – il logo di Google tra i rami spogli.


Ed eccolo qui l'autunno, che dal punto di vista astronomico è iniziato alle 2:29 del 23 settembre sul Meridiano di Greenwich (alle 4:29 in Italia) e contestualmente, nell'Emisfero Sud, è cominciata la nuova primavera. Oggi, quindi, è l'equinozio d'autunno: il giorno e la notte, cioè, avranno circa la stessa durata e questa coincidenza tra le due fasi si verifica, in un anno, anche e solo con l'arrivo della primavera.


Ma l'idea che cambi la stagione proprio non vi piace? Possibile. Ci sono alcune persone, infatti, che vengono sopraffatte da un vero e proprio senso di malinconia, soprattutto a causa della riduzione delle ore di luce. È bene, quindi, prendere in considerazione alcuni rimedi naturali per affrontare al meglio il cambio di stagione tra estate e autunno. Dall'aromaterapia, alla cromoterapia, da una dieta sana e basata sulla stagionalità dei prodotti a rilassanti massaggi con oli, il segreto per apprezzare il passaggio a una nuova stagione è quello di dedicarsi un po' di tempo in più, rallentare il ritmo e far (ri)abituare il proprio organismo.


LEGGI: 10 RIMEDI NATURALI PER AFFRONTARE IL CAMBIO DI STAGIONE


Inoltre, un altro modo per prendervi cura del vostro benessere è... andare a zappare! Proprio così, dedicarsi all'orto , alle piante (che pure hanno bisogno di essere preparate alla stagione invernale), all'attività di piantare nuovi bulbi, è un passatempo rilassante e gratificante.


Germana Carillo


LEGGI anche:


Earth Day: i 13 doodle di google per festeggiare la Giornata della Terra


...continua sulla fonte http://ift.tt/1uCNbJu che ringraziamo.

Ecco la “Chilo Tax” una nuova tassa calcolata sul peso corporeo del contribuente

tassa sul peso


La nuova tassa sul peso appena varata è contestata duramente dal Codacons: “Si specula sull’alimentazione degli italiani”


Appena diffusa la notizia sulla stesura della nuova imposta che colpisce in maniera trasversale tutti i contribuenti italiani, sono scattate furiose polemiche del Codacons, seguito a ruota dall’Associazione dei Consumatori e dall’Adusbef, ma anche l’ABI (Associazione Obesi Italiani) ha diffuso una pesante nota di protesta. Questa nuova tassa partorita dal Ministero dell’Economia, viene calcolata sui chili delle persone fisiche, su un’aliquota di 5 euro al chilogrammo, si deduce che un cittadino che pesa 75 chili, dovrà sborsare al Fisco 375 euro l’anno, ovviamente le persone corpulente e obese sono le più penalizzate, basti pensare che una persona di 110 chili verserà la bellezza di 550 euro!


Molti si chiederanno quale sistema sarà adottato per la misurazione del peso corporeo e relativa applicazione della tassa. Ebbene, l’Agenzia delle Entrate si affiderà alle Asl, le quali saranno chiamate in causa presso le loro sedi territoriali alla misurazione del peso dei cittadini che si recheranno all’ azienda sanitaria di loro competenza. Laconico il commento dl Ministro dell’Economia, Padoan, che rende merito ad una “tassa anti-obesità e per la tutela della salute” con relativo rientro anche per le spese di ricovero dei numerosi pazienti che soffrono di patologie legate al peso. Furioso Giuliano Ferrara che nel giornale Il Foglio critica duramente il Governo Renzi e lancia una petizione contro la nuova tassa con un piatto di pasta e un coscio di pollo come logo e in un video pubblicato su Youtube, canta un rap in perizoma mentre mangia salsicce brandendo un prosciutto intero.






from Gazzettino web http://ift.tt/1DvJfAB

via IFTTT

Spicy cioccolighta

Buondì ! Questa mattina mi sono svegliata con un inaspettato e piacevolissimo sole; ma siccome le previsioni non erano delle migliori, mi ero messa in testa di prepararmi una colazione stile invernale, e beh… sole o meno, con questa golosa prospettiva sarebbe stato impossibile farmi cambiare idea! Vi mostro quindi questa cioccolata densa, golosa ed […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1vbpx7e che ringraziamo.

Cr-hemp-cker

Mi sono detto: voglio i cracker di farina di canapa puri puri, quindi me li faccio! Ricetta semplice semplice, ma efficace efficace! Colonna sonora: Gentleman “Journey to Jah”.Ingredienti: 200 g di farina di canapa 1 cucchiaio scarso di sale rosa 1 cucchiaino di lievito di birra acqua (a occhio) Procedimento: Mettere su il cd di […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1v3qaAR che ringraziamo.

Vuoi tenere lontana asma e allergia alla polvere? Non rifare il letto

letto sfatto salute


Questa è una buona notizia per tutte le persone pigre che quando si svegliano la mattina non hanno l’abitudine di rifare il letto, perché vanno troppo di fretta o magari proprio perché sono troppo svogliate. Ebbene sembra che in realtà avere il letto sfatto abbia dei vantaggi in termini di salute .


A sostenerlo è una vera e propria ricerca iniziata nel 2005 e ancora in corso condotta dalla Kingston University di Londra, i cui risultati sono stati già più volte resi pubblici ma su cui si continua ancora ad approfondire per capire meglio i meccanismi per cui dormire in un letto non rifatto sia preferibile.


Il team di ricercatori guidati da Stephen Pretlove ha analizzato la presenza di acari della polvere nei letti scoprendo che ce ne erano di meno nei letti non rifatti. Perché? E’ semplice il letto scoperto è un terreno meno appetibile per questi piccoli microrganismi, che causano allergia e asma, gli acari preferiscono invece un atmosfera calda-umida in cui possono proliferare meglio.


Come ha spiegato Pretlove: “Gli acari, possono sopravvivere solo ricavando l’acqua di cui hanno bisogno dall’ambiente. Lasciare il letto sfatto durante il giorno è sufficiente a eliminare l’umidità da lenzuola, cuscini e materassi. Così gli acari si disidratano e poi alla fine muoiono”.


Per arrivare a queste conclusioni, gli scienziati hanno sviluppato un modello al computer per monitorare come i cambiamenti in casa possono ridurre il numero di acari della polvere all’interno dei letti. Ora la fase successiva di ricerca, attualmente in corso, vuole studiare come la routine quotidiana delle persone in casa può influire sulla vita degli acari. Caratteristiche degli appartamenti come il riscaldamento, la ventilazione e l'isolamento possono anche essere modificati per far fronte al problema degli acari: “I nostri risultati potrebbero aiutare i progettisti edili a creare case sane e gli operatori sanitari a capire quali sono gli ambienti più a rischio acari”.


Visti questi risultati, sembra proprio che dovremmo smettere di sentirci in colpa quando lasciamo la nostra camera da letto in disordine!


Francesca Biagioli


Leggi anche:


Acari: rimedi naturali per contrastarli e prevenire le allergie alla polvere


Asma e allergie: una casa troppo pulita ne aumenta il rischio?


...continua sulla fonte http://ift.tt/1mHkTik che ringraziamo.

lunedì 22 settembre 2014

Dalla diossina dell'Ilva alla canapa. Il riscatto dell'agricoltore di Taranto

uomini che non si arrendono


Dalla diossina alla canapa. Quella dell'ex allevatore di Taranto Vincenzo Fornaro, al quale vennero abbattuti centinaia di ovini contaminati dalla diossina dell'Ilva, è senz'altro una storia di riscatto, di desiderio di rinnovamento e di speranza.


La racconta il video "UOMINI CHE NON SI ARRENDONO", di Fabio Matacchiera, relativo alla nuova attività economica intrapresa con coraggio dalla famiglia dopo che fu effettuata, presso la loro masseria, una vera e propria mattanza di tutti i capi di bestiami perché contaminati da diossine e pcb. Ora in quei terreni, dove una volta pascolavano gli animali, hanno deciso di seminare e coltivare la canapa, destinata alla alla fabbricazione di fibre tessili e come combustibile biodiesel.


{youtube}IxUQ1PaE-ao{/youtube}


Qualche giorno fa, alla masseria Fornaro è stata effettuata la prima raccolta della canapa seminata nell'aprile scorso. La coltivazione rientra in un programma di riconversione della azienda progettato con la collaborazione di "Canapuglia", come azione di rigenerazione ambientale e di rivalutazione del territorio locale.




diossina taranto allevatore


Dopo questo primo raccolto, ci sarà la seconda fase del progetto, come spiega Puglia Press , che verrà realizzato anche grazie all'utilizzo di fondi regionali con il bando "Principi Attivi", ovvero al campionamento delle piante. Successivamente la canapa verrà trasformata in ben 25 mila prodotti ecosostenibili. La canapa coltivata avrà anche il compito di bonificare i terreni.



"Abbiamo seminato ed ora raccogliamo il frutto della nostra terrae della nostra voglia di non arrenderci e di continuare a lottare e sperare", conclude Vincenzo Fornaro.



Roberta Ragni


Foto di Assunta Torsello


Leggi anche:


Diossina e Pcb nelle uova di alcune masserie di Taranto


Ilva di Taranto: latte e cozze contaminati da diossina


...continua sulla fonte http://ift.tt/1uSLl9B che ringraziamo.

Dentifricio. Punto.

Si, è buonissimo anche il dentifricio al tè verde, e ora che finalmente ho trovato l’argilla bianca nessuno potrà mai più allontanarmi dal dentifricio fatto in casa. Al Sana le ragazze all’informazione mi hanno detto che la ditta Flora non è presente. Mah… Per fortuna l’ho trovato in un Naturasì, dove di solito tengono l’argilla […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/Z8MpuD che ringraziamo.

domenica 21 settembre 2014

Frittaschietta di verze

Nata da una scoperta casuale, tra una sperimentazione culinaria e l’altra, vi presento questa frittata schietta – vale a dire senza alcuna aggiunta di farine – fatta con le verze, che mi é piaciuta moltissimo ! Ingredienti: 1 verza 1 cucchiaio di lecitina di soia 2 spicchi d’aglio olio evo qb sale qb acqua 1 […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/Z6jJCg che ringraziamo.

sabato 20 settembre 2014

Gallette di polenta

Ciao a tutte e a tutti! Oggi una ricettina fatta per riciclare gli avanzi che è uscita una meraviglia! Ingredienti: Avanzo di polenta già cotta (circa 300 gr) Funghi champignon Latte di avena Mozzarella-veg (Cheezly Mozzarella – Redwood) Farina di mais (se necessario) Sale Pepe Mentuccia Aglio Olio evo Pangrattato Semi di sesamo Farina di […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1ummFUq che ringraziamo.

venerdì 19 settembre 2014

Vegamer ai ceci

Buono come il pane… con o senza pane, questo sformaggio sta bene da solo e in compagnia. Il problema, una volta assaggiato, é riuscire a smettere… Ingredienti: 1 cucchiaio colmo di farina di ceci 100 ml di brodo veg 90 ml di latte di soia 1 cucchiaio colmo di lievito alimentare in fiocchi 1 puntina […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1qS2foz che ringraziamo.

Sabato Scala: Profilo psicologico di Dio – secondo “La Fisica di Dio

Carrubavenotti

Ciao a tutte e tutti! Ancora biscotti! Eh si’, è un periodo biscottaro… per questi biscottini mi sono ispirata ai Veg-granceraeali al cacao di EnricaAnnalisa ma con quello che avevo in casa Ingredienti: 150 gr di farina d’avena (più un po’ per la lavorazione) 100 gr di fiocchi d’avena 230 ml di latte d’avena 50 […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1BTNe86 che ringraziamo.

Panini cinesi al vapore

Questi sofficissimi panini li abbiamo scoperti nel nostro ristorante cinese di fiducia in Sarpi, dopo averli assaggiati non ho resistito all’idea di chiedere gli ingredienti e provare a rifarli a casa. Dopo qualche esperimento sono arrivata alle dosi perfette (credo!!) e sono felice di condividerle con voi:) Ingredienti: 200 g di farina 00 1 cucchiaio […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1sBpyP5 che ringraziamo.

Prove di telepatia

Prove di telepatia

altrogiornale.org.


Un gruppo di ricercatori è riuscito con successo a far comunicare cervelli posti a distanza di 5000 miglia. La chiamano telepatia e finora è stata un miraggio. In realtà lo è ancora, ma secondo un esperimento presentato sulle pagine di Plos One, è possibile far comunicare direttamente e a distanza (5 mila miglia) due cervelli […]


Prove di telepatia

altrogiornale.org.


...continua sulla fonte http://ift.tt/1ui2KpR che ringraziamo.

Crostatina di castagne con fichi

Scusate se pubblico subito un’altra ricetta, ma i fichi, almeno da me, cominciano a scarseggiare e volevo condividere con voi questo dolcetto! Preparatevi però ad una vera e propria bomba calorica, da usare, come dice mia mamma, con parsimonia! Per una versione più light potete tralasciare la decorazione con il caramello, che, a dire la […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1tuQa8F che ringraziamo.

Fantasia di castagne

Salve a tutti!. Dopo un po’ di assenza vi propongo un tortino che ha riscosso successo… semplice e molto gustoso. Ingredienti: 150 g di farina 0 (oppure farro o riso) 60 g di farina di castagne 100 g di zucchero di canna 1 cucchiaio di farina di semi di carrube latte vegetale q b (oppure […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1p3lPsk che ringraziamo.

Biscotti con polpa di frutta

Questa ricetta è una new entry in casa nostra, con frolla vegan e polpa di frutta avanzata da un centrifugato di frutta mista (in questo caso mela, pera, pesca). La consistenza è molto morbida, per cui se volete dei biscotti croccanti lasciateli in forno qualche minuto in più! Ingredienti: 180 g di farina 0 70 […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1ttH3VH che ringraziamo.

giovedì 18 settembre 2014

I delfini sono piu’ intelligenti dei cani?

delfini cani


Per decenni, i delfini e i cani hanno gareggiato per il titolo di animale più intelligente del mondo. Ma chi tra i due è in realtà più intelligente? E queste due specie così diverse possono davvero essere paragonate? Due domande difficili a cui tenta di rispondere Justin Gregg , un ricercatore del Dolphin Communication Project e co-redattore della rivista accademica Aquatic Mammals.




I delfini, con la loro socievolezza, la loro capacità di comunicazione e la loro giocosità, sono ampiamente considerati come la seconda specie più intelligente tra tutti gli animali dopo gli esseri umani. Tuttavia, gli ultimi anni hanno visto un crescente interesse verso la cognizione canina. I ricercatori in alcuni test hanno dimostrato che i cani sanno superare in astuzia sia le grandi scimmie che delfini. Quindi, cosa dice la scienza più recente? Potrebbero i cani essere i rivali intellettuali dei delfini?



"Ci sono molte prove sulla maggiore abilità dei cani nel decifrare intenzioni comunicative di una persona rispetto ai primati ", dice Laurie R. Santos, psicologo presso la Yale University a New Haven, Connecticut, Stati Uniti, che studia i primati e i cani per far luce sulla mente umana.



Questa capacità, rare nel regno animale, li rende una delle poche specie in grado di capire le persone. A differenza di cani, però, i delfini sono risolutori di problemi acuti e complessi, sanno riconoscersi allo specchio, quindi hanno un'altissima consapevolezza di sé.


Chi vince, quindi? Semplicemente non ha senso fare paragoni. Perché ci stiamo basando sulle nostre capacità per valutare l'intelligenza delle altre specie, mentre ognuno, di intelligenza, ha la sua, solo che è diversa dalla nostra. Anche i test di intelligenza sono afflitti da pregiudizi culturali. Ogni animale pensa diversamente, ma questo non vuol dire che lo faccia in maniera meno intelligente. La risposta alla domanda iniziale, quindi, è: dipende dal punto di vista.


Roberta Ragni


Fonte foto


...continua sulla fonte http://ift.tt/1wt0duo che ringraziamo.

Una nana dal cuore supermassiccio

Una nana dal cuore supermassiccio

altrogiornale.org.


I buchi neri giganti potrebbero essere più numerosi di quanto si pensa. In uno studio apparso su Nature è stata infatti confermata la presenza di un buco nero supermassiccio là dove non dovrebbe essere: all’interno di una galassia molto piccola e densa, una cosiddetta nana supercompatta. Il commento di Eleonora Torresi (INAF) di Stefano Parisini […]


Una nana dal cuore supermassiccio

altrogiornale.org.


...continua sulla fonte http://ift.tt/1qOamm4 che ringraziamo.

Coccola di carote

Con il tempo di oggi, che sembra fine novembre, l’umidità che mi entrava nelle ossa, i piedi gelati e la crisi d’astinenza da “devo cucinare!!”… l’unica soluzione era accendere il forno e preparsi una coccola! Più sana di così non si può! Ingredienti: 200 g di carote pulite 80 g di cocco essiccato in scaglie […] ...continua sulla fonte http://ift.tt/1uWkvM2 che ringraziamo.

Clownterapia: “la magia di un sorriso” per portare allegria ai bimbi in ospedale

clownterapia


C’è qualcosa di più triste che vedere dei bambini malati e costretti a letto in ospedale? Eppure anche in quella situazione può arrivare un po’ di allegria e di risate spensierate grazie alla clownterapia che si sta diffondendo sempre più anche nel nostro paese. Per rendere questo servizio più stabile, almeno in alcuni ospedali, è partita la campagna “La magia di un sorriso”.


Fino al 27 settembre è possibile sostenere l’iniziativa inviando un sms al 45595 e facendo così una donazione di 2 euro oppure chiamando lo stesso numero da rete fissa (5 euro). Grazie ai soldi raccolti la fondazione Dottor Sorriso Onlus potrà garantire la presenza una volta a settimana di 2 clown nelle corsie di 8 reparti pediatrici e 2 istituti di riabilitazione per bambini disabili.


Sono 18 anni che la fondazione porta i clown nei reparti pediatrici italiani grazie alla professionalità e la competenza di numerose persone che, dopo aver frequentato corsi appositi, sono pronti ad offrire le loro allegre prestazioni ai bambini ricoverati in ospedale e ai loro genitori contribuendo ad alleviare le loro sofferenze e riuscendo ad allontanarli almeno per un attimo dai problemi che devono affrontare.


Ma non è solo questo. E’ stato provato che la clownterapia agendo positivamente, attraverso le risate e il buon umore, sul sistema psicologico del bambino è in grado anche di migliorare la capacità dei più piccoli di reagire alla malattia e quindi aiutare nel percorso di guarigione insieme alle più tradizionali terapie.


Gli ospedali coinvolti nell’iniziativa sono: il Policlinico di Modena, il Policlinico Federico II di Napoli, la Clinica pediatrica “De Marchi”, l’Ospedale “Ca’ Granda” di Milano, l’Ospedale “Casa di sollievo della sofferenza” di San Giovanni Rotondo (FG) e l’AO “Città della salute e della scienza” di Torino oltre che gli istituti di riabilitazione “Sacra Famiglia” di Cesano Boscone (MI) e “La nostra famiglia” di Bosisio Parini (LC).


Francesca Biagioli


Foto: dottorsorriso.it


Leggi anche:


Pet Teraphy: al Bambin Gesu' arrivano i cani a "dare una zampa" ai bimbi malati


Storie favolose: al Bambin Gesù le favole scritte dai piccoli pazienti lette dai vip


...continua sulla fonte http://ift.tt/Zric9Y che ringraziamo.