Carta pressata, da oggi Ikea ci fa i mobili

ikea mobili cartone

Ikea si prepara a lanciare una nuova linea di mobili in carta pressata che dovrebbe approdare nei negozi nel 2017. L'azienda ha già dato vita al primo impianto per la produzione dei nuovi mobili, con sede in Svezia.

Ikea sostiene che i prezzi dei nuovi mobili in carta pressata saranno davvero convenienti, tanto che alcuni pezzi costeranno soltanto pochi euro. Al momento i designer di Ikea stanno perfezionando il design dei nuovi mobili in carta pressata e producendo i primi prototipi.

La carta pressata verrà utilizzata anche per i mobili con imbottiture. Certo, le imbottiture non potranno essere di carta, ma lo saranno le strutture e i supporti dei mobili stessi. La sfida principale al momento riguarda la logistica, i trasporti e l'approvvigionamento di materiali. Tutto dovrà avvenire in modo economico per mantenere prezzi bassi per i consumatori.

Prima di vedere dal vivo i nuovi mobili di Ikea in carta pressata dovremo aspettare ancora un paio d'anni, ma pare che l'azienda sia intenzionata a rivoluzionare in questo senso parte della propria produzione. La speranza è che questi mobili in carta pressata si basino sul riciclo di materiali già esistenti e siano comunque abbastanza duraturi e resistenti.

 mobili ikea 1

mobili ikea 2

mobili ikea 3

mobili ikea 4

mobili ikea 5

mobili ikea 6

fonte foto: gizmodo.com

Entro i prossimi due anni Ikea prevede di lanciare un'intera linea di mobili in carta pressata composta da un divano, sedie, tavoli e sgabelli. Alcuni prototipi dei nuovi mobili sono stati messi in mostra in occasione dell'ultimo Democratic Design Day a cui l'azienda ha partecipato e che si è svolto in Svezia a metà maggio (vedi foto). Vi piace l'idea dei mobili in carta pressata? Saranno abbastanza resistenti?

Marta Albè

Leggi anche:

Pomada: mobili di cartone dal riciclo dei tubi

10 grandi cose realizzate col cartone riciclato

Standing Desk: la scrivania portatile in cartone contro la sedentarieta'

...continua sulla fonte http://ift.tt/1Kt1Xuz che ringraziamo.

Post più popolari