venerdì 30 ottobre 2015

Cani annusa tumori: efficaci più dei test nel diagnosticare il cancro alla prostata

caninaso

I cani possono fiutare i tumori? Di questa possibilità vi avevamo parlato più volte raccontandovi ad esempio la storia di Frankie, affidabile collaboratore medico a 4 zampe che ha azzeccato ben 30 diagnosi di cancro alla tiroide su 34 casi che gli erano stati presentati. 

Anche in Italia c’è grande interesse e voglia di capire fino a che punto possa essere utilizzata questa originale diagnosi. Il dottor Gianluigi Traversa, responsabile della sezione di Patologia prostatica dell’istituto clinico Humanitas, in collaborazione con il centro militare veterinario dell’esercito di Grosseto ha intrapreso uno studio per capire meglio come i cani possano aiutare nelle diagnosi di tumore grazie al loro olfatto sopraffino utilizzato per fiutare le urine dei pazienti.

Ad aiutare in questa impresa ci sono Liù e Zoe, due femmine di pastore tedesco, che attualmente hanno all’attivo quasi la totalità di risultati positivi, sono riuscite ad individuare infatti il 97% di pazienti affetti da cancro alla prostata. Il fiuto di queste pressoché infallibili cagnoline si è dimostrato addirittura più efficace del test di Psa (esame per lo screening del cancro alla prostata) di 5 volte.

Già 30 anni fa un medico inglese “fiutò” la possibilità di utilizzare i cani in campo medico per affiancare le équipes di esperti nelle diagnosi, allora il dottor Traversa lo contattò per capire se effettivamente questa potesse essere una realtà concreta su cui lavorare. Ecco cosa ha dichiarato durante il Festival della Scienza a Genova nel corso del quale ha presentato i suoi esperimenti:

“Il tumore prostatico ha un odore particolare e ora il prossimo passo sarà quello di capire quali sono le molecole e cosa annusa il cane. Stiamo collaborando con Stati Uniti, Giappone, Olanda e Inghilterra per allargare questa esperienza: vogliamo capire che cosa annusi il cane, in modo da riprodurre uno strumento in grado di affiancarlo per capire quale tipo di metabolismo neoplastico cellulare che determina l’odore particolare”.

Insomma ancora una volta i nostri amici a 4 zampe si mostrano preziosi alleati anche per la nostra salute!

Francesca Biagioli

Leggi anche:

FRANKIE, IL CANE CHE ANNUSA I TUMORI (E NON SBAGLIA)

CANI "ANNUSA-TUMORI" PER DIAGNOSTICARE IL CANCRO ALLA PROSTATA DALLE URINE 

...continua sulla fonte http://ift.tt/1HgcZRt che ringraziamo.