martedì 29 dicembre 2015

Come aiutare i senzatetto: 10 storie del 2015 ricche di speranza

senzatetto

A volte abbiamo impressione che i senzatetto siano parte di una realtà molto lontana dalla nostra, anche quando si rifugiano tra le strade e le stazioni della stessa città in cui viviamo. Per fortuna nel mondo esistono molte persone che hanno deciso di aprire gli occhi e di prendersi cura dei senzatetto, spesso con gesti davvero semplici, ma nello stesso tempo molto significativi.

Negli ultimi tempi ci siamo occupati di andare alla ricerca delle storie più significative che vedono protagoniste le persone che decidono di dedicare un po' del loro tempo ai senzatetto. Si tratta di storie ricche di altruismo e di speranza che ci fanno comprendere che l'umanità è davvero capace di essere generosa verso gli altri, in particolare verso le persone più bisognose, come lo possono essere i senzatetto.

Ogni senzatetto probabilmente porta con sé una vicenda dolorosa che non conosciamo. Andiamo alla scoperta delle storie di chi ha voluto mettersi in gioco in prima persona per dare una mano a chi è rimasto senza una fissa dimora.

1) Regalare le scarpe a una senzatetto

Una donna di New York, dopo aver visto una senzatetto infreddolita, ha deciso di regalarle le proprie scarpe. Così una città fredda, anonima e affollata è diventata all’improvviso un posto caldo, accogliente e solidale.

Leggi anche: La donna di New York che ha regalato le scarpe a una senzatetto infreddolita

senzatetto 1

2) Un cappotto legato a un lampione

Ecco l’idea di una mamma canadese nata per aiutare i senzatetto durante la stagione più fredda. Le città canadesi si stanno arricchendo di cappotti legati ai lampioni o alle panchine che i senzatetto possono prendere le indossare liberamente quando ne hanno bisogno, per ripararsi dal freddo.

Leggi anche: Cosa ci fa un cappotto legato a un lampione? L’iniziativa di una mamma canadese per aiutare i senzatetto in inverno (FOTO)

senzatetto 2

3) La sposa invita al banchetto i senzatetto

Una ragazza californiana è stata lasciata dal futuro sposo per telefono pochi giorni prima delle nozze. La giovane ha deciso di contrastare il dolore con un gesto di solidarietà e ha così pensato di invitare i senzatetto a quello che avrebbe dovuto essere il banchetto del suo matrimonio e che ormai era già stato organizzato.

Leggi anche: Mollata poco prima delle nozze: la sposa invita al banchetto i senzatetto della sua città

senzatetto 3

4) Il medico che cura gratis i senzatetto

Il volto di questo medico è ormai noto a molti senzatetto di Pittsburgh. Durante la notte, settimana dopo settimana, attraversa le strade della città per incontrare le persone senza fissa dimora e prendersi cura di loro e dei problemi di salute di cui soffrono, distribuendo le medicine e visitandole.

Leggi anche: Il medico che presta cure gratis per strada ai senzatetto di Pittsburgh (FOTO)

senzatetto 4

5) Da senzatetto a coltivatori bio

Da senzatetto a coltivatori bio. A Miami chi ha perso tutto può cambiare vita. Da quando la Camera di Commercio di Miami ha deciso di entrare in gioco per aiutare i senzatetto, 22 anni fa, la situazione di molte persone è migliorata e alcuni di loro hanno avuto l’occasione di cambiare vita diventando coltivatori bio.

Leggi anche: Da senzatetto a coltivatori bio: quando cambiare vita diventa possibile

senzatetto 5

6) La bambina di nove anni che aiuta i senzatetto

Hailey ora ha 9 anni, ma da quando ne aveva solo 5 ha deciso di fare qualcosa di utile per aiutare i senzatetto e allora insieme a sua madre ha iniziato a costruire dei rifugi per le persone senza fissa dimora e a coltivare un orto con frutta e ortaggi per poter donare loro qualcosa da mangiare.

Leggi anche: La bambina di 9 anni che coltiva l’orto e costruisce rifugi per i senzatetto

senzatetto 6

7) L’artista che ritrae i senzatetto

Brian Peterson ha lanciato il progetto Faces of Santa Ana - I volti di Santa Ana, che unisce arte e beneficenza. Grazie ai suoi ritratti che vedono come protagonisti i senzatetto, riesce a raccogliere fondi a loro favore e a fare beneficenza sfruttando il proprio talento di artista.

Leggi anche: Il generoso artista che ritrae i senzatetto per raccogliere fondi a loro favore

senzatetto 7

8) La città vista dai senzatetto

Delle 100 macchine fotografiche usa-e-getta distribuite tra i clochard di Londra, 80 sono state restituite, consentendo lo sviluppo di ben 2500 immagini. Tra queste, una giuria composta da rappresentati di Fujifilm, Amateur Photographer, London Photo Festival e Christie's e Homeless Link, ne ha selezionate 20, che sono state esposte all'inizio di agosto nell'ambito di una mostra pubblica e sottoposte al giudizio dei visitatori.

Leggi anche: 100 macchine fotografiche ai senzatetto: com’è la città vista con i loro occhi

senzatetto 8

9) Il caffè che offre lavoro ai senzatetto

A Denver, negli Stati Uniti, esiste un caffè molto speciale che offre lavoro ai senzatetto. In questo modo chi non ha più una casa può trovare una nuova possibilità. I titolari di questo negozio sono davvero diversi dagli altri. Grazie alla loro associazione riescono infatti a dare un aiuto concreto ai senza fissa dimora in modo che possano lasciarsi alle spalle la vita passata in strada.

Leggi anche: The Purple Door: il caffè che offre lavoro ai senzatetto

senzatetto 9

10) Pizza in sospeso per i senzatetto

Alla pizzeria Rosa's Fresh Pizza di Philadelphia è possibile lasciare pagate delle fette di pizza per i senzatetto. La pizzeria a fine giornata regalava già d'abitudine gli avanzi ai poveri e grazie alla generosità della clientela è nata l’iniziativa della pizza in sospeso, che ha avuto davvero un grande successo.

Leggi anche: Pizza in sospeso per i senzatetto: oltre 8500 fette in un anno grazie a clienti generosi

senzatetto 10 

Quale di queste iniziative pensate possa funzionare anche in Italia?

Marta Albè

Fonte foto: Rescuing Leftover

Leggi anche:

La bimba di 13 anni che dona il cibo della mensa scolastica ai senzatetto
La città spiegata dai senzatetto
Sprechi alimentari: dal 2016 una legge per donare il cibo avanzato

 

...continua sulla fonte http://ift.tt/1YP1OYa che ringraziamo.