Come far giocare e divertire i bambini anche senza giocattoli

bambini gioco giocattoli

I bambini, soprattutto quando sono ancora piccoli, hanno bisogno di esplorare l’ambiente che li circonda. Il luogo in cui i bambini vivono deve sempre essere stimolante e ricco di spunti per crescere e per apprendere.

Non serve però essere circondati da una marea di giocattoli. Inoltre i genitori o i nonni possono trovarsi in circostanze o in luoghi in cui i giocattoli non sono a disposizione. In questi casi urge escogitare delle alternative per fare in modo che i bimbi si divertano comunque anche senza i loro giochi.

Senza contare che in tempi di crisi acquistare dei giocattoli può diventare una spesa da non sottovalutare, soprattutto in quei casi in cui il nuovo gioco ha di per sé una durata davvero breve dal punto di vista dell’entusiasmo del bambino e rischia dunque di essere accantonato dopo pochi giorni.

Esistono alcune idee divertenti per fare giocare e divertire i bambini anche senza giocattoli. Ecco alcuni suggerimenti utili.

1) Preparate la pasta di sale

I bambini con la pasta di sale si divertono davvero molto. Prepararla è semplicissimo e costa davvero poco. Basta utilizzare gli ingredienti che abbiamo già a disposizione in casa, come sale, farina, acqua e olio. Qui e qui trovate i nostri suggerimenti per preparare la pasta di sale fatta in casa.

Leggi anche: 

2) Fare una passeggiata in bicicletta

Quando i bambini un po’ più grandi si annoiano e voi sapete bene che avrebbero bisogno di trascorrere un po’ più di tempo all’aria aperta, ecco una buona occasione per invogliarli a fare una bella passeggiata in bicicletta. Magari potreste pensare di raggiungere un parco giochi dove potrebbero incontrare anche qualche loro coetaneo. Così si divertiranno anche fuori dalle solite mura di casa e lontani dal computer.

3) Creare piccoli strumenti musicali

I bambini, anche quando sono ancora piccoli, appaiono molto attratti da tutto ciò che suona o fa rumore. I giocattoli di questo tipo che possiamo acquistare sono davvero numerosi, ma esistono delle alternative casalinghe. Unendo con del nastro adesivo dei bicchierini di plastica o dei vasetti vuoti dello yogurt possiamo creare delle maracas. Al loro interno inserirete dei campanellini oppure della sabbia o qualche sassolino. Ed ecco pronto un nuovo giocattolo a costo zero per stimolare l’udito.

4) Giocare con l’acqua

Di solito i bambini amano molto il contatto con l’acqua. Soprattutto durante la bella stagione possiamo mettere a loro disposizione delle ciotole di plastica con dell’acqua con cui potranno giocare divertendosi molto. Ad esempio potremmo dare loro una ciotola piena d’acqua e una ciotola vuota. Con l’aiuto di un mestolo dovranno travasare l’acqua dalla ciotola piena all’altra ciotola. E’ un gioco da fare in giardino durante una giornata di sole con grande spensieratezza ma sempre sotto la supervisione dei genitori.

5) La scatola dei tesori

Forse sarà capitato anche a voi. Siete arrivati a casa con un bel pacco regalo per il vostro bambino e il piccolo sembrava attirato più dalla scatola che dal suo contenuto. Ecco che allora può essere una buona idea trasformare una semplice scatola di cartone in una scatola dei tesori in cui il bambino potrà conservare tutti quei piccoli oggetti a cui tiene di più. Non si tratta necessariamente di giocattoli, anzi.

La scatola dei tesori può contenere dei libro o degli oggetti d’uso quotidiano che siano adatti ai bambini. Tra i tesori potrete inserire, ad esempio, un cappellino di lana, una pigna, un mazzo di chiavi, un foulard, un mazzo di carte e tutto ciò che si avvicina di più agli oggetti che anche gli adulti utilizzano tutti i giorni, come suggerisce il metodo Montessori. Quando i bambini si annoieranno, ricordate loro l’esistenza della scatola dei tesori ed ecco che il loro pomeriggio di giochi tornerà divertente.

6) Giocare a nascondino

Quando i bambini si ritrovano in gruppo per giocare è possibile che comincino a litigare proprio a causa dei giocattoli. Dunque tenete pronta sempre un’alternativa da proporre che non richieda l’utilizzo di oggetti particolari. Ad esempio, potreste suggerire di giocare tutti insieme a nascondino, inserendovi nel gioco e proponendo un premio per il vincitore.

7) Ascoltare musica e ballare

Anche in questo caso non servono giocatoli per fare divertire i bambini. Basta avere a disposizione una serie di canzoni adatte a loro o della musica ritmata che possano gradire. I bambini sono attratti in modo spontaneo dalla musica e potrete ammirarli mentre compiono i loro primi movimenti di danza e ballo.

8) Coinvolgerli in cucina

Dare una mano a preparare una torta o dei biscotti potrebbe essere molto più divertente per i vostri bambini rispetto a qualsiasi altro gioco. Se ve ne accorgete, permettete loro di farvi compagnia mentre cucinate. Con un po’ di acqua e farina inizieranno ad imparare ad impastare e in seguito saranno sempre più curiosi di tutto ciò che ruota attorno a questo mondo. Ricordate: i bambini vogliono soprattutto imitare i grandi. Dunque date il buon esempio e sappiateli guidare quando sono in difficoltà.

9) Inventare delle fiabe

Anche se i vostri bambini non sanno ancora scrivere, potranno aiutarvi ad inventare delle fiabe. Potreste preparare delle carte o delle illustrazioni con i personaggi che possono entrare a fare parte di una fiaba e, insieme, usare la fantasia per creare sempre nuove storie.

Leggi anche: 

10) Disegnare e colorare

L’arte è un vero e proprio toccasana per la crescita dei bambini. Disegnare e colorare sono delle attività che stimolano sia le diverse funzionalità del cervello, che la creatività e la coordinazione tra la vista e i movimenti. Allora cercate di lasciare sempre a disposizione dei bambini fogli, colori e materiali artistici che permettano loro la massima libertà di espressione.

Leggi anche: 

Avete altre idee su come far divertire i bambini anche senza giocattoli? Raccontateci le vostre esperienze.

Marta Albè

Fonte foto: Acne Foundation

Leggi anche:

...continua sulla fonte http://ift.tt/1QU2Pzn che ringraziamo.

Post più popolari