Stress da Natale: davvero nelle Feste è tutto più magico?

ansia natale

Stress e ansia. E poi intolleranza verso qualsiasi cosa abbia la forma di un addobbo natalizio, verso i sorrisi affettati e lo shopping a tutti i costi. Chi l’ha detto che a Natale siamo tutti più sereni, buoni e felici? C’è una gran fetta di esseri umani che le sante Feste e tutti gli annessi e i connessi proprio non le tollerano. 

Un italiano su due, infatti, non cava un ragno dal buco dall’avvicendarsi frenetico e fintamente gioioso di questi giorni e non si aspetta proprio nulla di positivo da questa festività. Anzi, a ben vedere si collegano queste “luminose” giornate solo a un elevato il rischio di ansia e stress legato ai preparativi.

È quanto emerge da un'indagine dell'Eurodap, che ha preso in esame 1100 persone di età compresa fra i 20 e i 60 anni. Il 70% delle persone afferma che questo non sarà un bel Natale, mentre per 8 italiani su 10 la paura del caos e del traffico ha rimpiazzato la “gioia”. Inoltre 1 su 2 afferma che non si sposterà per problemi economici e paura degli attacchi terroristici.

"Il questionario ha messo in luce l'altissimo livello di stress in cui stiamo vivendo sia per la crisi economica, che fa sviluppare una grave incertezza per il futuro, sia per la minaccia terrorismo che non risparmia con la sua imprevedibilità nessun tipo di meta – spiega Paola Vinciguerra, psicoterapeuta, presidente Eurodap e direttore della Clinica dello stress. Lo stress che stiamo accumulando è una grave minaccia per il nostro umore e per la nostra salute. Paralizzarci, restare bloccati, impauriti e minacciati è il comportamento peggiore e più autodistruttivo che possiamo mettere in atto. Dobbiamo assolutamente reagire e riprenderci la nostra voglia di vivere. Anche i nostri figli hanno bisogno di un futuro meno allarmante; ma con i bambini non serve fingere perché ascoltano, odorano il nostro stato d'animo al di là delle parole".

E mentre leggete quei dati e vi rincuorate perché tutto sommato “entrate nella media”, cercate una soluzione ma una soluzione non c’è. Mammina già vi aspetta per il cenone, cognata è lì già pronta a scartare le migliaia di regali che vi ha comprato. Ad averceli i soldi salutereste tutti e scappereste alle Bahamas.

Non è possibile? Allora ve la suggerisco io un’alternativa: guardate bene il volto dei vostri bimbi, rituffatevi nella vostra (spero serena) infanzia, ammirate i loro occhi luccicosi. Ecco, se per voi è proprio complicato “vivere” il Natale, ricordate che non c’è festa più bella per i vostri cuccioli. Fate in modo che loro respirino aria di leggerezza e serenità e sarà tutto più semplice anche per voi.

Germana Carillo

LEGGI anche:

Natale: come sopravvivere allo stress delle feste in 5 mosse

Come gestire lo stress e rilassarsi in 7 mosse

...continua sulla fonte http://ift.tt/1J4q079 che ringraziamo.

Post più popolari