Autismo: conoscere vuol dire comprendere (VIDEO)

video autismo conoscere comprendere

Un video per conoscere e comprendere l’autismo. In occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, che ogni anno si svolge il 2 aprile, Lightcut Film ha realizzato un video per aiutare tutti a comprendere meglio l’autismo attraverso una campagna di comunicazione televisiva organizzata dalla Rai.

Il video italiano sull’autismo, realizzato per la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo dello scorso anno, è stato così apprezzato che ora si trova tra i finalisti della categoria Out of House dei Promax Europe Awards, gli Oscar della promozione televisiva. La premiazione si svolgerà a Barcellona il 15 marzo 2016.

Il video di animazione sull’autismo è stato realizzato da Andrea Tubilli e potrebbe ricevere un riconoscimento anche per quanto riguarda la sezione Documentari in occasione della premiazione europea.

Si tratta di un risultato che speriamo possa portare più spesso il tema dell’autismo in primo piano sui mezzi di comunicazione, con una maggiore attenzione verso le necessità di chi soffre di autismo, delle loro famiglie e di chi se ne prende cura.

Questo video mostra attraverso le immagini e con parole molto semplici che l’amore e la comprensione possono essere un aiuto prezioso per stare vicini ai bambini e alle persone autistiche.

Un semplice video, anche piuttosto breve, può però bastare davvero per aiutarci a comprendere meglio l’autismo? O si tratta semplicemente di un’operazione pubblicitaria?

In effetti non sono mancate le critiche. Ecco quanto riportato dal sito web 'Per noi autistici':

“Ancora un cuore di mamma che apre la fortezza invisibile. L’ autismo è ancora visto come una bolla che si apre solo con l’ amore di una mamma. Lo spot ufficiale della giornata del 2 aprile è poetico e ben realizzato, vincerà premi e commuoverà persone. Purtroppo ancora una volta ribadisce il perverso teorema del rapporto tra autismo e mamma poco amorevole. E’ una lettura discriminante e priva di ogni fondamento scientifico, probabilmente riuscirà a comunicare tenerezza e solidarietà, ma sintetizza un messaggio sbagliato e rischioso per le famiglie con bambini autistici. Non è la bomba affettiva della mamma “scongelata” che recupera un rapporto di genuina maternità e quindi guarisce. L’autismo si combatte con le terapie che hanno evidenze scientifiche, con costanti e specifiche pratiche abilitative, poi l’ amore non guasta, ma noi genitori lo diamo per scontato non serve che ci spieghi la Rai che dobbiamo metterci il cuore, ci mettiamo già cuore, fegato, occhi, braccia gambe e palle (chi ce l’ ha....)” - Gianluca Nicoletti.

Guardate il video sull’autismo ‘Conoscere vuol dire comprendere’.

{vimeo}123708316{/vimeo}

Marta Albè

Fonte foto: Vimeo

Leggi anche:

...continua sulla fonte http://ift.tt/1p112wZ che ringraziamo.

Post più popolari