Le straordinarie immagini di Steve McCurry in mostra a Torino (FOTO)

mostra steve mccurry torino5

Ci sono oltre 250 immagini di cui alcune inedite, nella mostra “Il mondo di Steve McCurry” che fino al 25 settembre è esposta nell'imponente Citroniera delle Scuderie juvarriane, nella Reggia di Venaria a Torino.

Trent’anni di carriera del grande maestro della fotografia contemporanea Steve McCurry, racchiusi in una straordinaria galleria di ritratti umani e luoghi suggestivi.

 Il progetto espositivo, curato da Biba Giacchetti e allestito da Peter Bottazzi, è organizzato dal Consorzio La Venaria Reale e da Civita Mostre, in collaborazione con SudEst57 e Lavazza.

mostra steve mccurry torino

mostra steve mccurry torino2

Il visitatore ha la possibilità di fare un viaggio intorno al mondo partendo dagli scatti in bianco e nero del primo reportage in Afghanistan di Steve McCurry. E’ proprio qui che egli incontra il suo volto più famoso, Sharbat Gula la ragazza che il maestro ha fotografato nel 1984 nel campo profughi pakistano di Peshawar, il cui ritratto è stato pubblicato sulla copertina di "National Geographic Magazine".

Seguono poi oltre 40 scatti realizzati tra Africa, America Latina e Asia nell’ ambito di ¡TIERRA!, il principale progetto di sostenibilità realizzato da Lavazza.

mostra steve mccurry torino1

mostra steve mccurry torino3
Nelle sue immagini ci sono la sofferenza e la guerra, gli esodi di massa, pagine drammatiche di una storia non troppo lontana, valsa a McCurry numerosi riconoscimenti internazionali come il World Press Photo, il 'Nobel della fotografia'.


Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico, soprattutto di giovani, che nelle sue fotografie riconoscono un modo di guardare il nostro tempo e, in un certo senso, “si riconoscono”. In ogni scatto di Steve McCurry è racchiuso un complesso universo di esperienze e di emozioni e molte delle sue immagini, a partire dal Ritratto di Sharbat Gula, sono diventate delle vere e proprie icone, conosciute in tutto il mondo, si legge sul sito dedicato alla mostra.

Oltre a presentare una ampia e aggiornata selezione della produzione fotografica di Steve McCurry, la rassegna intende raccontare l’avventura della sua vita e della sua professione. Per seguire il filo rosso delle sue passioni, per conoscere la sua tecnica ma anche la sua voglia di condividere la prossimità con la sofferenza e talvolta con la guerra, con la gioia e con la sorpresa. Per capire il suo modo di conquistare la fiducia delle persone che fotografa: 'Ho imparato a essere paziente. Se aspetti abbastanza, le persone dimenticano la macchina fotografica e la loro anima comincia a librarsi verso di te', si legge ancora.

mostra steve mccurry torino6

mostra steve mccurry torino4

Mostra a Torino: Il mondo di Steve McCurry, orari e prezzi

Reggia di Venaria – Citroniera delle Scuderie Juvarriane
Piazza della Repubblica, 4 - Venaria Reale (TO)

1 Aprile – 25 Settembre 2016

Informazioni e prenotazioni

Tel. +39 011 4992333 - sito web: www.lavenaria.it

Orari

Da martedì a venerdì ore 9.00 – 17.00
Sabato, domenica e festivi ore 9.00 – 18.30
Lunedì chiuso
La biglietteria chiude un’ora prima

Festività

Lunedì 25 Aprile 9.00 – 18.30
Domenica 1 Maggio 9.00 – 18.30
Giovedì 2 Giugno 9.00 – 18.30
Lunedì 15 Agosto 9.00 – 18.30

Biglietti

Tutti i biglietti includono l’audioguida della mostra disponibile in italiano ed in inglese. Il servizio di prenotazione è gratuito.
Intero € 12,00
Ridotto € 10,00 (per maggiori di 65 anni, gruppi di almeno 12 visitatori, apposite convenzioni)
Ridotto speciale € 6,00 (per scuole e giovani fino a 26 anni)
Tutto in una Reggia € 25,00 (consente l’ingresso alla mostra, alla Reggia e ai Giardini)
Gratuito (per minori di 6 anni, disabili e un accompagnatore, due insegnanti per scolaresca, possessori della Card Musei del Piemonte e della Torino Card).

Dominella Trunfio

Foto

LEGGI anche:

frecciaVAN GOGH ALIVE: A TORINO LA SUGGESTIVA MOSTRA MULTIMEDIALE DEL PITTORE OLANDESE (VIDEO)

 

...continua sulla fonte http://ift.tt/1MNjZNO che ringraziamo.

Post più popolari