Fiori, farfalle e bambini: la street art trasforma Tor Marancia in un meraviglioso museo all'aperto (FOTO)

murales tormarancia

Erano comuni case popolari e si sono trasformate in un museo a cielo aperto grazie alla street art.

A Tor Marancia nel quartiere ardeatino di Roma, sia i muri anonimi dello storico lotto 1 che quelli del Liceo artistico Caravaggio hanno lasciato spazio a bombolette spray e litri di vernice.

Farfalle variopinte, fiori e volti di bambini sono i protagonisti della facciata della scuola romana, l'opera è stata realizzata dall’americano Gaia si chiama "Uneven Humanism" e metaforicamente rappresenta i flussi migratori. 

 

murales tormarancia1Foto

Ci sono voluti poco più di due mesi per far fiorire il progetto "Big city life Tor Marancia", ideato da 999Contemporary, finanziato da Fondazione Roma e dal Campidoglio, patrocinato dall'VIII Municipio e condiviso con l'Ater, l’azienda territoriale per l’edilizia residenziale del Comune capitolino.

Oltre 20 murales di street art realizzati da 18 artisti provenienti da 10 Paesi che hanno investito di colore i muri delle case popolari e dell'Istituto scolastico, riportando un po’ di dignità a edifici a tratti fatiscenti.

murales tormarancia2 copia

murales tormarancia3

Le opere alte 14 metri ciascuna sono state create in maniera del tutto gratuita, un dono che gli street artist hanno fatto agli abitanti della zona che hanno unito le forze nell’associazione culturale “Rude” che si occuperà da adesso in poi, della manutenzione dei murales.

Un’iniziativa che è nata dall’alto con l’obiettivo di trasformare la borgata romana, ma che ha coinvolto sin da subito tutta la comunità locale: dai cittadini alle associazioni di quartiere fino agli studenti delle scuole.

Una piccola grande rivoluzione a cui hanno partecipato davvero tutti perfino nella scelta dei dipinti murali. Qualcosa insomma nella Capitale si muove.

murales tormarancia4

murales tormarancia5

murales tormarancia6

murales tormarancia7

Nel quartiere Trullo, l'organizzazione Pittori Anonimi del Trullo ha cambiato il volto della periferia romana a colpi di colori e pennelli; a Tor Sapienza alberi, farfalle, volpi e rospi riprodotti sui muri hanno reso più vivibile il complesso di via Morandi.

Meno grigio, più colore è poi lo slogan del progetto SanBa, volto a riqualificare uno dei quartieri periferici più complicati di Roma, San Basilio.

Ultima in ordine di tempo è "Arte in stazione e città a colori", una grande opera di street art che in questi mesi sta rendendo più vivibili 120 stazioni ferroviarie con il contributo di famosi street artist.

 

Dominella Trunfio

Foto

LEGGI anche:

freccia10 FANTASTICHE OPERE DI STREET ART CHE ABBIAMO AMMIRATO NEL 2015

...continua sulla fonte http://ift.tt/1Wby5fN che ringraziamo.

Post più popolari