Olio evo: proprietà e tutto ciò che bisogna sapere sull'olio extravergine di oliva

In particolare l’olio extravergine di oliva – o olio evo – contiene acido oleico, utile per migliorare i livelli di colesterolo ‘buono’ HDL, e contiene anche polifenoli, delle sostanze con proprietà benefiche che la scienza sta studiando soprattutto dal punto di vista della prevenzione dei tumori.

Scopriamo quali sono le proprietà e i benefici dell’olio extravergine di oliva e impariamo come sceglierlo e come consumarlo al meglio.

Olio evo, proprietà

L’olio evo si differenzia dal comune olio di oliva perché viene estratto solamente tramite dalla spremitura delle olive, senza altri tipo di procedimento e perché deve presentare un’acidità massima dell’1%. L’olio evo di qualità superiore viene ottenuto dalla spremitura a freddo delle olive.

Rispetto ad altri oli vegetali l’olio extravergine d’oliva è ricco di polifenoli e di sostanze antiossidanti che permettono di proteggere il nostro organismo dall’attacco dei radicali liberi e che potrebbero aiutarci anche nella prevenzione dello sviluppo dei tumori.

La produzione dell’olio extravergine d’oliva avviene in modo che le condizioni termiche di lavorazione non alterino le sostanze preziose contenute in questo preziosissimo ingrediente.

Leggi anche: OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA: CALORIE, PROPRIETÀ E BENEFICI PER LA SALUTE

Olio evo, tutti i benefici per la salute

olio evo

La scienza negli ultimi anni sta approfondendo sempre di più i benefici per la salute dell’olio extravergine d’oliva. L’olio evo sta garantendo risultati sempre più promettenti per quanto riguarda la prevenzione del diabete e la protezione del fegato. Inoltre l’olio evo riduce il rischio di cancro al seno, previene l’Alzheimer e il tumore al colon, è benefico tanto quanto il latte materno, protegge cuore e arterie, aumenta il senso di sazietà, riduce il rischio di ictus ed è ricco di antiossidanti.

Per approfondire, ecco gli studi più recenti sui benefici per la salute dell’olio extravergine di oliva:

L’olio d’oliva fa bene come il latte materno
L’olio d’oliva combatte il diabete e protegge il fegato
Cancro al seno: il rischio si riduce con l’olio extravergine d’oliva
Olio extravergine: 3 cucchiai al giorno per prevenire il tumore
Olio extravergine d’oliva contro l’invecchiamento per prevenire l’Alzheimer
L’olio extravergine d’oliva previene il tumore al colon
L’olio d’oliva aumenta il senso di sazietà
L’olio extravergine d’oliva riduce il rischio di ictus
L’olio extravergine d’oliva allontana il diabete, protegge cuore e arterie
L’olio extravergine d’oliva è un toccasana anche contro il diabete (tabella dei condimenti)

Olio evo, calorie

L’olio extravergine è un condimento ricco di calorie. Infatti 100 grammi di olio extravergine apportano 884 calore e contengono 14 grammi di acidi grassi saturi, 11 grammi di acidi grassi polinsaturi e 73 grammi di acidi grassi monoinsaturi, oltre a piccole quantità di sodio, calcio, potassio, vitamina E e ferro. Per questo motivo il consumo di olio extravergine d’oliva può avvenire tutti i giorni ma deve essere moderato, pari a circa 4 cucchiai al giorno e con preferenza per l’utilizzo come condimento a crudo.

Olio evo, come e quanto consumarne

L’olio extravergine d’oliva è un grasso buono, come sottolinea il dottor Loreto Nemi nel video che potete guardare qui di seguito. Quanto olio evo consumare al giorno e come? E’ importante scegliere l’olio extravergine d’oliva con attenzione, non affidarsi a prodotti che costino troppo poco e preferire olio evo con spremitura a freddo che è importante per la conservazione dei polifenoli.

L’olio evo va tenuto al riparo dal calore. Si possono consumare circa 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva al giorno, tenendo presente che caso per caso possono esserci delle variazioni nella dieta tra adulti e bambini. Meglio consumare olio evo a crudo perché la cottura va a modificare i polifenoli e i grassi.

Per saperne di più, guardate il nostro video.

{youtube}orDtrcFV0qQ{/youtube}

Olio evo, come scegliere il migliore

olio evo come scegliere

Per scegliere l’olio extravergine d’oliva migliore diffidiamo delle offerte low cost. Se l’olio evo che vediamo al supermercato costa troppo poco, probabilmente la sua qualità non è eccellente e sarà composto da un mix di oli provenienti da Paesi europei ed extra-europei, non soltanto da olio evo di provenienza italiana.

Se ne abbiamo la possibilità il consiglio è di acquistare il nostro olio extravergine d’oliva da un produttore di fiducia. Ad esempio possiamo scegliere un olio extravergine prodotto nella nostra regione oppure altrove in Italia in base alle nostre preferenze dato che gli oli locali e regionali hanno sempre un gusto diverso tra loro soprattutto in base alla varietà delle olive e alle modalità della loro raccolta e lavorazione. Inoltre dobbiamo sempre fare attenzione a leggere bene le etichette per riconoscere l’olio evo migliore.

Leggi anche: OLIO D'OLIVA: 10 COSE DA SAPERE PER SCEGLIERLO E CONSUMARLO AL MEGLIO

Olio evo, come leggere le etichette

Le etichette alimentari devono rispettare 3 caratteristiche fondamentali: devono essere chiare, leggibili e indelebili. Per quanto riguarda l'olio extravergine, ad esempio, devono riportare nome del prodotto, denominazione di vendita, volume nominale e data di scadenza entro cui consumarlo. Segui qui la nostra guida per imparare a leggere al meglio le etichette dell’olio evo, facendo attenzione soprattutto alla provenienza.

Leggi anche: COME LEGGERE LE ETICHETTE DI OLIO E VINO: LA GUIDA

Olio evo, le marche bocciate

La rivista Test Salvagente ha esaminato 20 bottiglie di olio extravergine d’oliva comunemente in vendita al supermercato. Per quasi la metà dei prodotti si trattava però in realtà di olio vergine, in base ai test effettuati, poiché l'olio analizzato spesso presentava caratteristiche inadeguate ad essere denominato come extravergine, soprattutto per quanto riguarda l'esame organolettico e la composizione chimica. I test sono stati condotti dal laboratorio chimico di Roma dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Tra i prodotti promossi troviamo: Monini Gran Fruttato (il migliore tra gli oli analizzati), Carapelli 100% Oro Verde Italiano, Coop, Colavita 100% Italiano e Monini Classico. Sono stati invece declassati da olio extravergine a olio vergine, tra gli altri, Santa Sabina, Carrefour Classico, Ciro 100% Italiano, Bertolli Gentile, Sasso Classico e Prima Donna Lidl.

Leggi anche: OLIO EXTRAVERGINE: LA LISTA DELLE MARCHE BOCCIATE

Olio evo, il migliore per friggere

olio evo per friggere

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, la rivista scientifica dell'American Chemical Society, l'olio d'oliva sopporta meglio il calore della friggitrice o della padella rispetto a quanto avviene con numerosi oli di semi. Ciò permette la preparazione di cibi che risultano più salutari. Lo studio in questione porta il titolo di "Monitoring of Quality and Stability Characteristics and Fatty Acid Compositions of Refined Olive and Seed Oils during Repeated Pan and Deep Frying".

Leggi anche: QUAL È IL MIGLIOR OLIO PER FRIGGERE? QUELLO D'OLIVA SECONDO UN RECENTE STUDIO

Olio evo per sostituire l’olio di palma

Alcune aziende italiane hanno deciso di iniziare a sostituire l’olio di palma con l’olio d’oliva in prodotti da forno come i cracker e i biscotti. Per sostituire l’olio di palma a seconda delle esigenze di produzione le aziende potrebbero utilizzare olio di oliva così com’è oppure una speciale crema all’olio d’oliva extravergine che contiene antiossidanti naturali come i polifenoli e la vitamina E utili nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare e delle malattie cardiovascolari.

Ora che l’Efsa ha evidenziato in uno studio i rischi per la salute di olio di palma e margarine è davvero arrivato il momento di tornare alle origine e di riscoprire il nostro amato olio extravergine.

Leggi anche: OLIO DI PALMA ADDIO: ECCO LA CREMA ALL’OLIO DI OLIVA PER DOLCI E PRODOTTI DA FORNO

Marta Albè

Leggi anche:

frecciaCOME SMASCHERARE IL FALSO OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA? ECCO IL NUOVO METODO ANTIFRODE LOW COST

frecciaOLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA: ECCO PERCHE’ DIFFIDARE DALLE OFFERTE LOW COST

frecciaOLI DI OLIVA: COME VENGONO CLASSIFICATI

...continua sulla fonte http://ift.tt/1T7eCGU che ringraziamo.

Post più popolari