venerdì 17 agosto 2012

La NSA contamina le canalizzazioni


via Byline


Un testo breve ma intenso che si può riassumere così: una delle mansioni della National Security Agency americana è quella di contaminare le canalizzazioni. Ne avevamo già parlato ampiamente nel nostro precedente post Le canalizzazioni sono davvero attendibili? – 1° parte e questo articolo ne è una ulteriore conferma. Il concetto chiave da fissare è che le disinformazioni sono diffuse deliberatamente nella speranza che le persone confuse perdano credibilità anche nelle canalizzazioni autentiche. L’arma? A costo di essere ripetitivi, il discernimento: non però quello della mente, quello del cuore.

«Le lotte per il controllo possono essere combattute su molti fronti. Più precisamente, vorremmo far luce su un campo di battaglia poco conosciuto nella vastità delle comunicazioni via Internet.

Logo della NSA

Nel tentativo di esercitare la massima sorveglianza sul flusso di notizie riguardanti il coinvolgimento del governo con esseri extraterrestri, c’è uno sforzo di disinformazione in corso che deve essere esposto. La National Security Agency (NSA) e i suoi mezzi possenti di vigilanza sono pienamente consapevoli della pletora di messaggi canalizzati che sono pubblicati su Internet. I dati della NSA mostrano che tali comunicazioni vengono lette da un sempre più crescente numero di persone. Di conseguenza, questo complesso è stato responsabile di distribuire annunci non veri attraverso i messaggi  ricevuti dai sensitivi.

A sinistra, il quartier generale della NSA a Fort Meade, Maryland. A destra, il centro commerciale-spia più grande del mondo che si sta costruendo per la NSA a Bluffdale, Utah. Altre strutture di grandi dimensioni oltra alla ben nota NSA sono in Colorado, Georgia, Hawaii e Texas.

In alcuni casi, l’informazione distorta viene immessa nelle menti di canali stabiliti o ben conosciuti. In altre circostanze, sono state create delle illusioni di nuovi canalizzatori promossi in tutta la vasta rete del World Wide Web. Per mezzo di queste manovre, la paura è stata amplificata.

Vengono diffuse anche relazioni in apparenza contraddittorie. Per questa ragione, numerosi “strumenti” falliscono le predizioni. In questo modo, si spera che la loro credibilità sia compromessa e quindi possa essere respinta anche la verità dei veri canali.

Quelli autentici, sono allineati risolutamente con la Sapienza Divina della Creazione alla Quale richiedono, tutti i giorni, quella protezione che solo la Verità possa giungere attraverso le loro parole. È una sfida oggi per i lettori dei messaggi canalizzati poter distinguere le pepite d’oro dalla pirite. Questo esige che anch’essi domandino la Protezione Divina e il Discernimento in maniera che possano distinguere il Vero dallo sbarramento della disinformazione deliberata.»

reblogged by Hearthaware blog


Sent from my iPad