Dallo Yoga un semplice esercizio per alleviare il mal di testa e la stanchezza

yoga respirazione stanchezza mal di testa

Cosa possiamo fare per sentirci un po’ meglio in breve tempo quando abbiamo un leggero mal di testa o quando ci sentiamo stanchi? Possiamo provare a praticare un semplice esercizio legato alla respirazione yogica.

Vi avevamo già parlato della respirazione a narici alternate, una tecnica di respirazione che lo Yoga include nel pranayama e che è considerata utile per regolare la nostra energia fisica, mentale e vitale.

Forse non ce ne rendiamo conto ma durante la giornata si susseguono diverse fasi in cui in modo alternato una narice predomina sull’altra mente respiriamo. Se ci concentriamo sul nostro respiro possiamo comprendere se in questo momento stiamo respirando prevalentemente dalla narice destra o dalla narice sinistra. In alcune fasi comunque respiriamo davvero con entrambe le narici.

La narice destra è legata al sole (Surya), al calore, all’universo maschile, all’energia rigenerante e all’attività del sistema nervoso simpatico, che stimola il metabolismo.

La narice sinistra è legata alla luna (Chandra), al freddo, all’universo femminile, alla calma, al rilassamento, alla creatività e all’attività del sistema nervoso parasimpatico.

Quando abbiamo mal di testa possiamo provare a chiudere la narice destra e a respirare profondamente per qualche istante soltanto con la narice sinistra (inspiro e espiro solo dalla narice sinistra). La respirazione dalla narice sinistra è legata al rilassamento. Se il nostro mal di testa è generato da una serie di tensioni a livello fisico ed emotivo, questo esercizio potrebbe risultare utile per alleviarlo.

Se invece ci sentiamo stanchi, proviamo a chiudere la narice sinistra e a respirare per qualche istante soltanto dalla narice destra (inspiro e espiro solo dalla narice destra). La respirazione dalla narice destra riattiva la nostra energia vitale e può aiutarci a ritrovare la carica. Questa pratica è considerata utile da applicare, ad esempio, quando ci sentiamo già stanchi al risveglio. Se quando ci svegliamo ci accorgiamo di respirare con la narice sinistra, proviamo a respirare per qualche istante con la narice destra per capire se la situazione migliora.

La respirazione a narici alternate è una pratica consigliata agli adulti e controindicata per i bambini (i bambini devono sempre respirare liberamente, anche quando fanno Yoga). Le tecniche di respirazione (pranayama) che la tradizione dello Yoga ci ha tramandato non sono un semplice passatempo, non vanno sottovalutate nei loro effetti sul corpo e sulla mente e vanno praticate con attenzione e idealmente sotto la guida di un insegnante esperto che sappia valutare gli esercizi più adatti da eseguire in base allo stato di salute, all’alimentazione e allo stile di vita dell’allievo.

Marta Albè

Leggi anche:

...continua sulla fonte http://ift.tt/1V90JvU che ringraziamo.

Post più popolari