Restiamo umani: le toccanti immagini di rifugiati e migranti che sognano l'Europa (FOTO)

foto alessandro penso9cop

Ci sono i volti della fame e quelli della disperazione, sono quelli dei rifugiati e dei giovani migranti che fuggono dai loro paesi d’origine e cercano di superare le frontiere greche per entrare in Europa.

Sono i volti di uomini, donne e bambini, sono immagini di una cronaca triste si, ma mostrate senza cinismo che vanno ad analizzare un momento storico così delicato.

L’obbiettivo lucido del fotografo Alessandro Penso, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti a livello internazionale, riesce a umanizzare i suoi scatti senza cadere in una narrazione spicciola.

Tre dei suoi lavori sono in mostra - insieme a quelli di altri di fotografi di fama nazionale e internazionale- fino al 17 aprile ad Arghillà, un quartiere periferico di Reggio Calabria dove è in corso Photòpia, il Festival della fotografia del Paesaggio organizzato dall'associazione "Il cerchio dell’immagine", con la direzione artistica della factory romana D.O.O.R.

foto alessandro penso1

Il tema del Festival, racchiuso nel gioco di parole LandSpaces è ben sviluppato da Penso, i suoi scatti descrivono, infatti, luoghi e spazi sognati dai rifugiati sbarcati sulle coste del Mediterraneo e pongono l’accento sulla società migratoria.

Le immagini sono riprese da Lesbos, da Lost Generation e Refugees in Bulgaria, quest'ultima mostra affronta il tema della crescita del flusso di migranti dovuto principalmente alla guerra in Siria.

Lesbos

Second l’UNHCR sono circa 850mila i rifugiati e migranti arrivati in Grecia nel 2015, di loro solo 500mila sono giunti a Lesbos, isola greca a circa 8 miglia nautiche dalla costa della Turchia. Qui hanno dovuto affrontare la scalata a piedi e hanno passato giorni infernali in campi profughi affollatissimi. 

foto alessandro penso5

 foto alessandro penso4

foto alessandro penso3

Lost Generation

Lost Generation è la storia di migranti giovani e spesso minorenni, che lasciano il loro paese natale per entrare nell’Unione Europea, attraverso la Grecia. La guerra che si lasciano alle spalle è spesso solo il preludio di una più grande tragedia.

foto alessandro penso

foto alessandro penso6

foto alessandro penso7

Refugees in Bulgaria

Nel 2013 a causa della guerra in Siria, la Bulgaria si è ritrovata al centro dei flussi migratori come mai prima. Sono arrivati quasi 11mila rifugiati e richiedenti asilo,  portando il Governo bulgaro a definire tale fenomeno come la più grande emergenza umanitaria mai affrontata negli ultimi 90 anni.

foto alessandro penso8

foto alessandro penso10

foto alessandro penso11

Dominella Trunfio

Foto: Alessandro Penso

LEGGI anche:

frecciaLA SUGGESTIVA INSTALLAZIONE DI AI WEIWEI PER RICORDARE IL DRAMMA DEI MIGRANTI (FOTO)

frecciaIL SUGGESTIVO MUSEO SOTTOMARINO PER RIFLETTERE SUL DRAMMA DEI MIGRANTI (FOTO E VIDEO)

...continua sulla fonte http://ift.tt/1V3d85J che ringraziamo.

Post più popolari